Oggi seduta del consiglio comunale di Monopoli

Autore Gianni Catucci | Tue, 17 Dec 2019 | 550 viste | Monopoli Consiglio-Comunale Politica

La massima assise cittadina torna in aula dopo la seduta scorsa sul piano casa, sciolta per mancanza del numero legale.

Si riunisce oggi martedì 17 dicembre alle 16.30 ( in seconda convocazione giovedì 19 dicembre alel 15.30)  in seduta ordinaria il consiglio comunale di Monopoli. La massima assise cittadina torna nella sala consiliare Perricci, dopo la seduta straordinaria della settimana scorsa, sciolta per mancanza del numero legale, imperniata sulla richiesta delle minoranze di far approvare una modifica al provvedimento licenziato dallo stesso consiglio ad aprile scorso, sul cosiddetto piano casa. Seduta consiliare che ha evidenziato forti tensioni nella maggioranza, per l’atteggiamento assunto dal gruppo dissidente della Lega. I tre consiglieri Campanelli, Leggiero e Rotondo, avevano infatti votato in sintonia con le opposizioni e contro i partiti a sostegno dell’amministrazione Annese. Sabato scorso poi, altro fatto rilevante dal punto di vista politico, le minoranze nel corso di una conferenza stampa hanno dichiarato che il sindaco è chiamato a “ fare chiarezza sui numeri della sua maggioranza”. Anzi il primo cittadino è stato invitato a “ rassegnare le dimissioni” proprio a causa di una definita “ deficitaria aritmetica nella pattuglia di maggioranza a suo sostegno”. Le opposizioni hanno peraltro dichiarato che nell’odierna seduta consiliare, anche se i punti all’odg sono altri, torneranno a pressare il governo della città proprio sulla questione piano casa. All’ordine del giorno del consiglio comunale di oggi sono previsti alcuni punti che riguardano la sfera del sociale ( Diritto allo Studio e Promozione del Sistema Integrato di Educazione e Istruzione per il 2020, Consulta Cittadina sulle disabilità e Assistenza Economica Diretta Straordinaria), ma soprattutto si discuterà del D.U.P. il Documento economico Unico Programmatico e il bilancio previsionale 2020-22. Si discuterà, infine, anche della richiesta delle minoranze sul conferimento della Cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, così come sta avvenendo in molti comuni d’Italia, testimone dei crimini dell’olocausto nazista e oggetto di attacchi razzisti.

 

Aggiornamenti e notizie