Nuova sala d'attesa al pronto soccorso di Monopoli, parla Sanguedolce

Autore Redazione Canale 7 | Sat, 11 Jun 2022 17:40 | 325 viste | Monopoli Pronto-Soccorso Sanguedolce

Approvato il progetto esecutivo, lunedì la consegna del cantiere

Comunicato - Una nuova sala di attesa a servizio degli utenti che accedono a Cup e Pronto soccorso dell’Ospedale San Giacomo di Monopoli. In concomitanza con l’avvio della stagione estiva e l’aumento dei flussi turistici, nell’area sud di Bari, la ASL ha approvato il progetto esecutivo per realizzare ex novo uno spazio esterno al presidio ospedaliero di attesa e transito per i pazienti in condizioni di maggiore comfort. La consegna del cantiere è prevista per lunedì 13 giugno, per cui i lavori cominceranno la prossima settimana e dureranno circa due settimane. 

“L’Ospedale e il pronto soccorso di Monopoli – commenta il dg Antonio Sanguedolce – rappresentano un punto sensibile della assistenza specie durante il periodo estivo, per l’aumentata presenza di turisti. Si registrano in media 2.500 accessi al mese al pronto soccorso – prosegue il dg - per questo è necessario assicurare condizioni di accoglienza e comfort in uno spazio più ampio al riparo da sole o pioggia a tutte le persone che si recano in ospedale anche per i servizi del Cup”.

Il progetto – curato dall’ingegnere Nicola Sansolini e dall’architetto Gaetano Ficarella – prevede: l’installazione di una struttura metallica leggera a copertura dell’intera area per l’attesa e il percorso di arrivo, indipendente dalle strutture esistenti e la chiusura parziale degli spazi con vetrate per consentire la climatizzazione degli ambienti di attesa. La nuova struttura sarà alimentata inoltre da fonti alternative rinnovabili come una piccola centrale fotovoltaica che sarà installata sulla copertura.

Intanto, nell’ambito del piano estivo, la direzione sanitaria della ASL è intervenuta per potenziare l’assistenza fornita dalla guardia medica turistica sulla base di un protocollo di intesa con direzione medica del presidio e pronto soccorso, assicurando anche maggiori spazi nei locali della guardia medica e di continuità assistenziale ristrutturati di recente.

 

Aggiornamenti e notizie