"Monopoli Re-Start": le misure dell'Amministrazione Annese per ripartire

Autore Redazione Canale 7 | Mon, 25 May 2020 | 549 viste | Monopoli Restart Economia Misure Amministrazione Angelo-Annese

Nuovi spazi a disposizione delle attività commerciali e non solo nel centro storico

MONOPOLI - La Giunta Comunale di Monopoli guidata dal Sindaco Angelo Annese,  su proposta dell’Assessore alle Politiche del Commercio Aldo Zazzera e dell’Assessore al Turismo Cristian Iaia ha deliberato un pacchetto di misure denominate “Monopoli ReStart” finalizzato a fornire sostegno e supporto al tessuto economico e sociale locale e favorire l’avvio di un percorso di ripartenza della città a seguito della crisi legata all'emergenza Covid-19. Il provvedimento, frutto di un confronto anche con i Consiglieri Comunali, comprende una serie di misure straordinarie per i pubblici esercizi in sede fissa con riguardo all'occupazione di suolo pubblico e modalità di presentazione delle istanze di occupazione temporanea di suolo pubblico e di ampliamento del distanziamento sociale in aree pubbliche e sostegno alla mobilità sostenibile. Tali disposizioni integrano quelle emergenziali introdotte dal Governo nazionale e dalla Regione Puglia.

CANCELLAZIONE TOSAP 

Viene estesa anche ai mesi di marzo e aprile la cancellazione della tassa sull’occupazione di suolo pubblico prevista dal Governo da maggio ad ottobre. Pertanto, la tassa viene cancellata per un periodo totale di otto mesi.

RINNOVO AUTORIZZAZIONI ANNO 2019

Fino al 31 ottobre 2020, le istanze di rinnovo delle autorizzazioni temporanee di occupazione di suolo pubblico devono essere trasmesse all’indirizzo pec polizialocale@pec.comune.monopoli.ba.it (fino al 31 maggio 2020), mentre dal 1° giugno 2020 devono essere inserite nell’apposito portale del Comando di Polizia Locale www.autorizzo.com, con allegata planimetria, dichiarando che nulla è mutato rispetto all’autorizzazione precedente. La planimetria deve essere asseverata da un tecnico e deve riportare una data certa dell’anno in corso e firmata digitalmente (l’istanza sarà considerata incompleta e riceverà parere negativo in mancanza dei due elementi richiesti). La novità assoluta introdotta dal Comune di Monopoli e dal Comando di Polizia Locale è la formazione del titolo dopo 72 ore dalla ricezione della pec con il silenzio assenso a condizione che il titolare dell’autorizzazione sia in regola con i pagamenti dei canoni anni precedenti; sia stata presenta Scia sanitaria di ampliamento all’esterno dell’area di somministrazione di alimenti e bevande; sia delimitata l’area di somministrazione da angolari tracciati sul pavimento di dimensioni 20x20x5 cm con vernice bianca o altro mezzo idoneo (strisce adesive). Nel caso in cui anche una delle su esposte condizioni non è rispettata, l’occupazione si intende sine titulo, ed è soggetta ad immediata rimozione.

AMPLIAMENTO DI SUPERFICIE CONTIGUA AD OCCUPAZIONI GIA’ AUTORIZZATE

Dal 1°giugno al 31 ottobre 2020, l’ampliamento di superficie in adiacenza alle occupazioni già autorizzate e insistenti in area pedonale, è soggetta a istanza, da presentare utilizzando apposito portale della Polizia Locale, con allegata planimetria (asseverata da tecnico). Potrà essere richiesto ampliamento fino al 100% della superficie già autorizzata, fatta salva ed impregiudicata la valutazione dell’organo che rilascia il titolo in considerazione della tutela della sicurezza stradale e della incolumità pubblica. Il Comando rilascia titolo all’occupazione entro 7 giorni dal ricevimento dell’istanza; il titolare dovrà presentare SCIA sanitaria di ampliamento all’esterno dell’area di somministrazione di alimenti e bevande.

AMPLIAMENTO DI SUPERFICIE NON IN CONTIGUITÀ AD OCCUPAZIONI GIA’ AUTORIZZATE

Dal 1° giugno al 31 ottobre 2020 l’ampliamento di superficie non in contiguità alle occupazioni già autorizzate e insistenti in area pedonale, è soggetta a istanza, da presentare utilizzando apposito portale della Polizia Locale, con allegata planimetria (asseverata da tecnico). Il Comando rilascia autorizzazione all’occupazione entro 10 giorni dal ricevimento dell’istanza, seguendo, in caso di più richieste per la stessa area, nell’ordine i seguenti criteri: minore distanza dall’area individuata dalla Pubblica Amministrazione; distanza massima di 100 metri del percorso pedonale; e numero di protocollo. Per l’inizio dell’attività di somministrazione dovrà essere presentata Scia sanitaria di ampliamento all’esterno dell’area di somministrazione di alimenti e bevande. Potrà essere richiesto ampliamento fino al 100% della superficie già autorizzata e comunque per una superficie massima non superiore a 80 metri quadri, fatta salva ed impregiudicata la valutazione dell’organo che rilascia il titolo in considerazione della tutela della sicurezza stradale e della incolumità pubblica.

INDIVIDUAZIONE DI NUOVE AREE SU CUI SVOLGERE LE ATTIVITÀ’ DI SOMMINISTRAZIONE

Al fine di ampliare gli spazi urbani dedicati al ritrovo delle persone e viste le necessità sopravvenute di distanziamento sociale, sono state individuate le seguenti aree su cui far esercitare le attività di somministrazione di alimenti e bevande con ombrelloni (in tessuto bianco e senza scritte pubblicitarie), tavolini e sedie: Piazza Vittorio Emanuele, Piazza Manzoni, Piazza XX Settembre, Largo San Salvatore, Largo Magno, Via Sant’Angelo, Larghetto Garibaldi, Vico San Pietro, Vico Alba e Piazza Palmieri. Le occupazioni saranno comunque effettuate nel rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada e del transito dei mezzi di soccorso e delle esigenze degli esercenti e degli immobili prospicienti e confinanti, fatto salvo i diritti di terzi.

SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE

Per assicurare il rispetto delle misure di distanziamento connesse all’emergenza da Covid-19, e comunque non oltre il 31 ottobre 2020, la posa in opera temporanea su vie, piazze, strade e altri spazi aperti di interesse culturale o paesaggistico, da parte dei titolari di concessioni, di strutture amovibili, quali dehors, elementi di arredo urbano, attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni, purché funzionali all’attività di ristorazione, non è subordinata alle autorizzazioni di cui agli articoli 21 e 146 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.

PEDONALIZZAZIONE

È disposta la pedonalizzazione di altre aree del Centro Storico e del Quartiere Murattiano al fine di consentire l'ampliamento degli spazi vitali e di ridurre il possibile contagio derivante dalla congestione di luoghi: Monopoli deve continuare ad esercitare il ruolo di attrattore del turismo tuttavia garantendo il distanziamento sociale.

INCENTIVI MOBILITÀ

Promozione di forme di incentivo (bonus mobilità eco-sostenibile) all'utilizzo della bicicletta per gli spostamenti casa-lavoro-casa al fine di decongestionare l’accesso ai mezzi pubblici durante le ore di maggior utilizzo degli stessi e di ridurre potenziali momenti di contagio del virus.

Aggiornamenti e notizie