Matrimonio vip a Lido S. Stefano: ultimi preparativi per la grande festa

Autore Redazione Canale 7 | mer, 30 ago 2017 | 6241 viste | Matrimonio Sutton Cohen Lido-Santo-Stefano Monopoli

Si continua a lavorare per le nozze tra Renée Sutton ed Eliot Cohen: rito ebraico domani alle ore 18

MONOPOLI - Una Ferrari, uno yacht o un gozzo?  E’ ormai una lotteria il mezzo con cui Renée Sutton ed Eliot Cohen, domani pomeriggio raggiungeranno Lido S. Stefano a Monopoli per unirsi in matrimonio. Le nozze dei due giovani americani ormai sono sulle prime pagine dei tabloid di mezzo mondo. Del resto non poteva essere altrimenti data l’enorme budget investito (dai 20 ai 25 milioni di euro) sia per la probabile presenza di Ivanka Trump data già ospite a Borgo Egnazia e accolta da fuochi pirotecnici. La figlia del presidente degli Stati Uniti non figura ufficialmente nella lista degli invitati ma potrebbe anche essere un escamotage per motivi di sicurezza. Le stesse fonti di Polizia smentiscono, al momento, la partecipazione della first daughters alle nozze. Ad organizzare l’evento la “Norma Cohen Production”. Gli sposi, entrambi ebrei, fanno parte di due delle famiglie più ricche degli States. La cerimonia partirà, come detto, domani intorno alle ore 16 con un cocktail di benvenuto mentre il rito nuziale, in stile ebraico, si terrà alle ore 18. Ingenti le misure di sicurezza allestite. Addirittura dovrebbero essere posizionate delle enormi catene in mare per proteggere da eventuali malintenzionati anche la cala dove si terrà il ricevimento. Ormai quasi completata la pedana che coprirà per intero la battigia e dove saranno posizionati i 46 tavoli tondi per gli invitati. Ognuno ospiterà dieci persone. Pare che ci saranno anche fontane multicolori ad addobbare ulteriormente quello che a prima vista sembra il set di un kolossal di Hollywood. Il rito ebraico sarà officiato da un rabbino di fiducia anche lui giunto appositamente da New York insieme a ben sette assistenti.


Il menù Kosher sarà ricchissimo. Del resto pare che sia di venti pagine. Gli sposi hanno voluto accontentare tanti ospiti che hanno estrazione diversa da quella ebraico-statunitense e di conseguenza ci saranno piatti tipici di molti paesi tra cui le nostre orecchiette con rape. A preparare le pietanze ci stanno pensando da giorni, in una tensostruttura creata appositamente a Borgo Egnazia (dove tutti gli invitati soggiornano), gli chef Domenico Schingaro e Antonio Scalera supportati da almeno una cinquantina di aiutanti. Per quanto concerne i momenti di spettacolo ci sta pensando l’agenzia “Elan Artists” di New York che ha ingaggiato l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Levante diretta da Federico Morresi e un corpo di ballo guidato dal coreografo Domenico Iannone. Ancora non si hanno certezze sulla prevista popstar di grido che dovrebbe tenere un concerto. Si fa sempre più insistente la voce che sarà Lady Gaga ad intrattenere gli invitati sino al grandissimo spettacolo pirotecnico previsto.  In attesa delle nozze, comunque, promessi sposi e invitati non stanno mica fermi. I festeggiamenti sono partiti già da domenica mattina, a Lido Sabbiadoro, sempre a Monopoli. Tre primi, pesce, verdura e gelato e tanta musica anni ’80 per aprire la serie di eventi collaterali in attesa del matrimonio vero e proprio. Ieri mattina è toccato a Lido Bambù, sempre nel monopolitano. A fare la spola tra questi luoghi e Borgo Egnazia decine di Van con vetri oscurati. Rigida la sorveglianza con gli ospiti che vengono protetti da bodyguard muniti di ombrellini in modo che fotografi e telecamere non possano immortalarne i volti. Insomma se il buongiorno si vede dal mattino si prevedono nozze blindatissime e se ci dovesse essere Ivanka Trump lo sarebbero ancora di più.   

Aggiornamenti e notizie