INVESTITO DALL'AUTOMEZZO: MUORE OPERAIO DELLA FALZARANO

Autore Redazione Canale 7 | lun, 16 lug 2018 | 6897 viste | Muore-Operaio-Falzarano Tragedia-Sul-Lavoro Via-Guicciardini

E' accaduto a Conversano. Si tratta del 54enne Michele Lorusso

Tragedia sul lavoro questa mattina a Conversano. Un operaio della Falzarano, l’azienda che si occupa del servizio di raccolta rifiuti in città, è morto travolto dall’automezzo con il quale stava svolgendo il suo lavoro. Erano le 6.30 circa di questa mattina quando, in via Guicciardini, periferia nord della cìttà, Michele Lorusso, in città conosciuto con il soprannome di Bacchetta, è stato letteralmente schiacciato dall’automezzo, morendo praticamente sul colpo. Subito gli operai di un’impresa edile, che stavano lavorando in un cantiere adiacente, sono intervenuti con l’escavatore nel tentativo di liberare l’uomo, rimasto incastrato sotto il mezzo. Ma una volta liberato il corpo di Lorusso, con l’escavatore che avrebbe letteralmente sollevato l’automezzo della Falzarano, non si è potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo. Tutte da chiarire le dinamiche dell’incidente. Da quel poco che filtra, l’uomo era solito guidare lui l’automezzo, che è dotato di un sistema di autoblocco: automezzo, dunque, che si ferma se non c’è l’autista, proprio per evitare, per esempio, tragedie accadute in passato semplicemente per un freno a mano non tirato. Tra le ipotesi, ma parliamo davvero di ipotesi, anche quella di un problema  della batteria del mezzo, con Lorusso che avrebbe cercato di risolverlo ed il mezzo che si sarebbe riavviato all’improvviso. Ma tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti. L’automezzo, nel frattempo, è stato recuperato dal soccorso Aci De Martino che, dopo aver portato nel deposito di via Castellana i rifiuti già raccolti nelle ore precedenti all’incidente, ha condotto il mezzo nel deposito giudiziario di Monopoli. Sul posto i Carabinieri di Monopoli e Conversano, la Polizia municipale di Conversano ed i Vigili del fuoco. Il corpo dello sfortunato operaio è rimasto per circa tre ore e mezzo sull’asfalto di via Guicciardini, in attesa dell’arrivo del medico  legale, giunto sul posto intorno alle 10. Medico legale che dopo una sommaria ispezione del cadavere, ha dato l’ok per il trasferimento del cadavere stesso presso l’istituto di Medicina Legale del Policlinico di Bari. Incredulità tra i colleghi di Lorusso, riversatisi in massa sul luogo della tragedia non appena appresa la notizia. Ora saranno le indagini a chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto. 

Aggiornamenti e notizie