Monopoli piange Vitalberto Carlettino: il 31enne ciclista non ce l’ha fatta

Autore Redazione Canale 7 | Sat, 18 Jul 2020 | 7869 viste | Monopoli Incidente Morte Capitolo

Il noto istruttore di Crossfit era rimasto coinvolto in un incidente stradale al Capitolo

MONOPOLI - Ha lottato per ore contro la morte ma quest’ultima, purtroppo, ha avuto il sopravvento. Il cuore del 31enne monopolitano Vitalberto Carlettino, l’istruttore di Crossfit rimasto coinvolto in un incidente stradale giovedì pomeriggio al Capitolo, ha smesso di battere ieri sera. Troppo gravi le lesioni alla testa e già dalla mattina pare non ci fosse attività cerebrale. I medici ci hanno provato sino all’ultimo ma il tutto era legato ad un filo che col trascorrere del tempo si è spezzato e per Vitalberto non c’è stato più nulla da fare. Una morte assurda con la dinamica dell’incidente tutta da chiarire. L’uomo era sulla sua bici quando, per cause tutte da accertare, si è scontrato con una Mercedes su cui viaggiava una coppia di coniugi monopolitani. Immediati i soccorsi da parte degli stessi occupanti della Mercedes, nonostante lo stato di choc, e di alcuni automobilisti di passaggio. In attesa che giungesse sul posto un'ambulanza del 118 è stata una pattuglia della Polizia Locale in borghese a regolare la viabilità. I sanitari, una volta giunti sul posto dell'incidente e vista la gravità delle condizioni del ciclista, hanno immediatamente trasportato il 31enne all'ospedale "San Giacomo" ma qui i medici ne hanno disposto il trasferimento nel reparto di rianimazione del Policlinico di Bari. Le condizioni di Carlettino erano gravissime avendo l’uomo riportato un vasto trauma cranico con edema cerebrale e la frattura del femore. I medici nelle ore successive all’incidente avevano  valutato l’opportunità di intervenire chirurgicamente sulla testa dello sfortunato ciclista ma l’ematoma era troppo vasto e hanno desistito. La Mercedes è stata posta sotto sequestro dalla Polizia Locale che ha effettuato i rilievi di rito. La notizia ha destato sconcerto in città. Molti conoscevano Vitalberto Carlettino per la sua attività di istruttore ma molti ricordano anche la sfortunata morte del padre del ragazzo, deceduto negli anni ’90 mentre si allenava in canoa.

Aggiornamenti e notizie