Ad una svolta il raddoppio ferroviario FS sulla Pescara-Bari (tratto Termoli-Ripalta)

Autore Redazione Canale 7 | Wed, 13 Apr 2022 12:22 | 385 viste | Ferrovie-Dello-Stato Rete-Ferroviaria-Italiana Ferrovie-Sud-Est Attualità

E dal 2 maggio torna in attività la Taranto-Martina Franca delle Ferrovie Sud-Est.  

 

COMUNICATO - È stato compiuto un altro decisivo passo verso il raddoppio di tutta la linea ferroviaria adriatica. Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha aggiudicato la gara, del valore di circa 437 milioni di euro, per la progettazione e la realizzazione del raddoppio della tratta Termoli - Ripalta (24,9 km), il secondo lotto funzionale del tratto di linea Termoli - Lesina, ancora oggi a unico binario. Si tratta quindi di un’opera strategica, attesa d anni, per il potenziamento dei collegamenti ferroviari lungo tutta la Direttrice Adriatica, fino alla Puglia. L’appalto è stato affidato al Raggruppamento Temporaneo di Imprese. L’intervento di raddoppio da Termoli a Lesina, il solo tratto ancora a binario unico dell’asse Pescara - Bari, prevede uno sviluppo di un nuovo tracciato con la dismissione della linea esistente. Intanto da lunedì 2 maggio tornano a circolare i treni sulla tratta FSE Martina Franca – Taranto ( nelle foto delle FSE). La tratta, chiusa la scorsa estate, è stata oggetto di importanti interventi di manutenzione straordinaria quali il rinnovo di binario, traverse e massicciata ferroviaria e l’adeguamento degli attraversamenti dei passaggi a livello. Questi interventi sono propedeutici per il successivo ripristino della trazione elettrica e l’installazione del Sistema di controllo Marcia Treno. Saranno 16 i treni in circolazione dal prossimo 2 maggio: quattordici sulla relazione Martina Franca -Taranto, con fermate intermedie a Marina Franca Colonne Grassi, San Paolo, Crispiano, Statte e Taranto Galese, e due convogli aggiuntivi sulla relazione Statte – Martina Franca.

Aggiornamenti e notizie