Puglia - Da domani attivo il numero unico di emergenza 1-1-2

Autore Redazione Canale 7 | lun, 15 apr 2024 12:50 | 292 viste | Puglia Numero-Emergenza 1-1-2 Attualità

Sarà avviato il percorso di 'migrazione' delle chiamate di emergenza provenienti dai rispettivi distretti telefonici (080 e 0831) sul Numero Unico di Emergenza europeo 1-1-2 (NUE 112).

 

Parte in Puglia il Numero Unico di Emergenza Europeo. Si comincia con Bari e Brindisi: da domani martedì 16 aprile, ad annunciarlo è la Regione in una nota, sarà avviato il percorso cosiddetto di 'migrazione' delle chiamate di emergenza provenienti dai rispettivi distretti telefonici (080 e 0831) sul Numero Unico di Emergenza europeo 1-1-2 (NUE 112).

 

Il Servizio NUE 1-1-2 è il Numero Unico di Emergenza Europeo da chiamare per ogni tipo di richiesta di soccorso e andrà a sostituire gli attuali numeri 112 (Carabinieri), 113 (Polizia di Stato), 115 (Vigili del Fuoco), 118 (Soccorso Sanitario) e 1530 (Emergenza in mare). Questi numeri in Puglia al momento resteranno attivi ma a rispondere sarà la Centrale Unica di Risposta (CUR) NUE 1-1-2 afferente la Struttura Speciale regionale di avviamento del NUE, incardinata nel Dipartimento Protezione Civile della Regione Puglia.

 

Dal prossimo 16 aprile, quindi, i cittadini che chiameranno dai distretti telefonici di Bari (080) e Brindisi (0831), in caso di emergenza e richiesta di soccorso, potranno continuare a usare i numeri (112, 113, 115, 118, 1530) oppure comporre direttamente e unicamente il 112. Seguendo la pianificazione prevista, entro il prossimo 28 maggio, il Servizio NUE 1-1-2 sarà attivo su tutta la Puglia.

 

Al NUE Puglia lavoreranno le 126 unità di categoria B3 assunte con apposito concorso dalla Regione Puglia lo scorso dicembre le quali, a regime, verranno destinate presso le sedi delle CUR di Modugno (Ba), Foggia e Campi Salentina (Le). Gli operatori delle CUR NUE 1-1-2 Puglia sono stati adeguatamente formati per gestire la prima risposta alla chiamata di soccorso e assegnare le chiamate agli Enti (centrale di risposta di secondo livello), che garantiscono le operazioni di soccorso, attraverso una più puntuale localizzazione del luogo di intervento e attraverso l’utilizzo di un servizio di interpretariato per i cittadini stranieri. La Centrale Unica di Risposta del Numero Unico di Emergenza 1-1-2 è attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Un servizio nel telegiornale.

Aggiornamenti e notizie