Agenti della Locale in forza alla Polizia giudiziaria a Bari sui reati stradali

Autore Redazione Canale 7 | lun, 04 mar 2024 19:21 | 288 viste | Bari Comune Procura-Della-Repubblica Polizia-Locale Protocollo Reati-Stradali Attualità

Il procuratore capo: "Aiuto enorme, velocizzati i procedimenti nei reati stradali".

Questa mattina, nella sala giunta di Palazzo di Città, il sindaco di Bari Antonio Decaro e il procuratore della Repubblica di Bari Roberto Rossi hanno sottoscritto un accordo per l’attività di collaborazione istituzionale a tempo pieno con l’Autorità giudiziaria di due unità del corpo di Polizia locale presso la sezione di Polizia giudiziaria istituita presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Bari per attività e servizi inerenti reati a vario titolo connessi alla disciplina sulla circolazione stradale. Alla firma dell’accordo sono intervenuti anche il comandante della Polizia locale Michele Palumbo e il funzionario responsabile dell’Ufficio risorse esterne della Procura della Repubblica Vincenzo Brandi.

“Sono contento di siglare questo protocollo con la Procura della Repubblica per una nuova collaborazione istituzionale - ha esordito il sindaco Decaro -. Non è il primo accordo di questo genere: quello odierno riguarda in particolare la prestazione di un’attività da parte di due operatori della Polizia locale esperti in reati legati alla circolazione stradale presso la Procura della Repubblica per un anno. Si tratta di agenti qualificati che collaboreranno con la Procura per le indagini relative a questa tipologia di reati. Purtroppo il numero di incidenti registrati sulle nostre strade è molto alto, come pure quello delle vittime, spesso giovanissime, e per un sindaco è molto doloroso relazionarsi con le famiglie che hanno perso una figlia o un figlio in un incidente stradale o accompagnarle nel percorso successivo, che è durissimo per chiunque sopravviva ai propri figli. Di qui l’importanza della sottoscrizione di questo ulteriore protocollo di collaborazione: ringrazio il Procuratore della Repubblica Roberto Rossi, la Magistratura e le Forze dell’ordine per il lavoro che svolgono quotidianamente nella nostra città”.

“Anch’io sono molto contento - ha proseguito il procuratore Rossi -. Ormai sono diversi i protocolli che vedono collaborare il Comune di Bari e la Procura della Repubblica per il raggiungimento del principio di legalità e l’impegno dell’amministrazione comunale in tal senso è sotto gli occhi di tutti. Questi protocolli rappresentano uno dei segni del lavoro che l’amministrazione comunale ha svolto in questi anni e che ci auguriamo continuerà a portare avanti anche in futuro. La nostra è una collaborazione continua, per la quale ringrazio non solo il sindaco ma anche la Polizia locale per la disponibilità dimostrata pur nella ristrettezza dei mezzi che un po’ tutti viviamo. Creare questa squadra ha una forza notevole, in quanto ci aiuta a rendere rapido il servizio ai cittadini, per esempio con riferimento all’accertamento delle responsabilità, con l’aiuto dei tecnici, o ai tempi necessari alla restituzione dei mezzi che vengono sequestrati anche in casi di incidenti lievi. Ovviamente tutto ciò serve per invitare i cittadini a essere più attenti al rispetto delle regole stradali; quanto a noi, segnaleremo all’amministrazione eventuali problemi di viabilità o di insicurezza derivante da situazioni pericolose, anche grazie agli accertamenti tecnici possibili attraverso il coinvolgimento degli esperti della Polizia locale. Ringrazio anche Vincenzo Brandi per il suo lavoro presso l’ufficio Risorse esterne, che ci consente di individuare strumenti e mezzi finalizzati a migliorare l’attività preventiva accanto a quella repressiva”.

“Colgo l’occasione per rivolgere un appello ai cittadini alla guida - ha concluso Antonio Decaro - affinché non utilizzino il cellulare: la maggior parte degli incidenti è causata proprio dalla distrazione legata all’uso dei dispositivi mentre si guida. Ricordo a tutti, da cittadino e da ingegnere stradale, che uno dei passaggi fondamentali riportati nei manuali per il conseguimento della patente ci dice che la distrazione, anche per pochi secondi, porta il veicolo a percorrere un certo numero di metri ed è in quel lasso minimo di tempo che si rischia di uccidere qualcuno. È accaduto anche nella nostra città che siano state uccise persone impegnate ad attraversare la strada sulle strisce pedonali. Questo è intollerabile”.

 

In base all’accordo sottoscritto, saranno due gli agenti di Polizia locale che, fino al 31 dicembre 2024, presteranno servizio a tempo pieno presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Bari.

Il personale assegnato alla Procura, individuato dal comandante Palumbo in virtù di competenze specialistiche in materia di reati connessi alla circolazione stradale, costituirà, unitamente a personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, un pool con compiti e funzioni specifiche di Polizia giudiziaria in ambito di reati a vario titolo connessi con la disciplina della circolazione strada.

La convenzione potrà essere rinnovata esclusivamente su richiesta del Procuratore della Repubblica. Un servizio nel telegiornale

Aggiornamenti e notizie