Monopoli- Le opposizioni interrogano l'amministazione sulla scuola Europa Libera ancora chiusa

Autore Redazione Canale 7 | Fri, 26 Nov 2021 11:11 | 267 viste | Monopoli Scuola-Europa-Libera Minoranze Radon Politica

La scuola dell’infanzia Europa Libera, dove si erano registrate concentrazioni di gas radon sopra la norma, è ancora chiusa.

Gli undici consiglieri d’ opposizione a Monopoli hanno protocollato un'interrogazione al sindaco sulla chiusura del plesso scolastico Europa Libera in via Procaccia a causa del riscontro di elevate concentrazione di gas Radon. “ Questo problema era noto all’ amministrazione già dal 2018 - scrivono le minoranze - anno in cui è stato dato avvio ai monitoraggi obbligatori in tutti i locali pubblici, scuole comprese. L'amministrazione aveva quindi l'obbligo, in caso di elevate concentrazioni di radon, di effettuare opere di bonifica pena perdita dell'agibilità da parte della Regione Puglia. Terminati i monitoraggi nel 2019 il Comune ha effettuato un primo intervento di risanamento- prosegue la nota -  ma i valori di gas radon sono addirittura aumentati per cui, dopo un altro periodo di monitoraggio conclusosi a febbraio 2021, al Comune è stato imposto l’obbligo di risanare quei locali entro settembre 2021, mediante l’installazione di un nuovo impianto di areazione. Poiché nessun lavoro è stato eseguito, né tantomeno installato un nuovo impianto di aereazione- sottolineano le opposizioni – il dirigente è stato costretto a sospendere l’agibilità della scuola con determina del 20 agosto.  Tuttavia non si è provveduto ad avvisare alunni e le famiglie, che sono sati informati solo due giorni prima dell'inizio delle lezioni. Le due sezioni dell’Europa Libera sono state allocate presso La Madia e Giovanni XXIII. Un comunicato del 15 settembre scorso dell’ amministrazione, aveva promesso una nuova sede entro il 4 ottobre. Si trattava di alcuni locali a piano terra in via Achille Grandi. Ma ad oggi fine novembre quei locali sono ancora un cantiere aperto e lavori in alto mare. Nell'interrogazione chiediamo spiegazioni sui lavori non eseguiti all’ Europa Libera, sulla sicurezza di bambini e dipendenti della scuola – conclude il comunicato delle minoranze - sul futuro della scuola Europa Libera e quando i bambini potranno tornare a frequentare la scuola in locali idonei e non sovraffollati, considerato soprattutto il rischio contagi Covid”.

MOVIMENTO 5 STELLE -   PARTITO DEMOCRATICO - SPAZIO CIVICOGRUPPO MISTO -                                                                                             MANISPORCHE                 

 

Aggiornamenti e notizie