Monopoli beffato da un gol da centrocampo: il Taranto passa 1-2

Autore Domenico Dicarlo | lun, 15 apr 2024 00:46 | 663 viste | Monopoli-Taranto

Resta aperta la porta per la salvezza diretta. Si interrompe ad otto la serie di risultati utili consecutivi.

Monopoli (3-4-2-1): Gelmi; Fornasier (43’ st Berman), Bizzotto, Angileri; Viteritti (43’ st De Paoli), De Risio (43’ st Ardizzone), Iaccarino, Barlocco; Borello, Bulevardi (1’ st Sosa); Grandolfo (18’ st Tommasini). A disp.: Dalmasso, Ferrini, Cristallo, La Vardera, Simone, Hamlili, Arioli, Peschetola, Vitale. All.: Taurino

Taranto (3-4-3): Vannucchi; Luciani (26’ st Fiorani), Miceli, Enrici; Valietti, Zonta, Calvano, Panico (33’ pt Riggio); Kanoutè (26’ Fiorani), Fabbro (1’ st De Marchi), Bifulco (14’ st Orlando). A disp.: Loliva, Costantino, Ladinetti, Simeri, Matera, Papaserio, Travaglini, Capone. All.: Capuano

Marcatori: 15’ st Orlando (T), 31’ st Borello su rigore (M), 37’ st Riggio (T)

Note: Ammoniti Bulevardi (M), Bizzotto (M), Bifulco (T), Riggio (T), Fiorani (T)

Arbitro: Arena di Torre del Greco

Un clamoroso gol di Riggio da centrocampo regala la vittoria al Taranto nel derby del “Veneziani”. La partita. Taurino, come prevedibile, lascia in panchina Tommasini per il problema al retto femorale accusato a Giugliano. Dentro Bulevardi dal primo minuto sulla tre quarti al fianco di Borello e alle spalle di Grandolfo. Nel Taranto si rivede dal primo minuto Kanoutè, in panchina nelle ultime sfide. Bello il colpo d’occhio del “Veneziani”, con tanto di coreografia iniziale da parte della Curva Nord. Inizio molto tattico da parte di entrambe le squadre: si gioca in pochi metri, grande pressing a centrocampo, massima attenzione in fase difensiva e poche occasioni da una parte e dall’altra. Al 24’ ci prova Calvano dalla distanza, la sfera viene deviata in corner. Tre minuti dopo un cross di Viteritti è diretto verso Grandolfo, anticipato in extremis dalla diagonale difensiva di Valietti. Alla mezz’ora ci prova Fabbro in tuffo, pallone a lato di pochissimo. Il leit motiv è sempre lo stesso: pochi spazi e altrettante poche occasioni. Serve l’episodio che arriva sui piedi di Angileri al 36’, sugli sviluppi di un corner battuto da Borello: conclusione a volo alta. L’ultima occasione del primo tempo è per Bulevardi, che prova la rovesciata alla Parola, ma non centra la porta. Si va al riposo sullo 0-0. Ad inizio secondo tempo subito dentro Sosa per Bulevardi. Anche in avvio di ripresa si prosegue sulla stessa falsariga del primo tempo con tanto pressing a centrocampo e spazi zero. La prima occasione è per il Taranto all’11’ con Kanoutè che sul più bello viene anticipato da Barlocco con una gran diagonale difensiva. Al 15’ il vantaggio rossoblù: sugli sviluppi di un corner è il neoentrato Orlando a trovare il guizzo con un sinistro dal limite che buca letteralmente Gelmi. Al 17’ grande occasione per Sosa che di testa spedisce a lato da buona posizione. Pochi secondi dopo è il momento di Tommasini, dentro per Grandolfo. Al 25’ destro secco di Calvano bloccato da Gelmi. Ci prova capitan Viteritti al 28’ con un colpo di testa da distanza ravvicinata, sfera alta. Al 31’ il Monopoli pareggia: Mastromonaco atterra Sosa, per il direttore di gara è calcio di rigore. Dal dischetto Borello non sbaglia. I biancoverdi si buttano tutti in avanti ma al 37’ arriva la beffa: Riggio trova il gol della carriera con un tiro da centrocampo che batte Gelmi. Il Monopoli ci prova sino alla fine ma il risultato non cambia. Finisce 1-2.

 

 

Aggiornamenti e notizie