Rossiello vuole tenere Starita a prescindere dalle offerte, intanto si cerca l'affondo per Grandolfo

Autore Domenico Dicarlo | mar, 09 gen 2024 10:19 | 1074 viste | Monopoli-Calcio

Ieri giornata particolarmente calda, al termine della quale è emersa la volontà del presidente di rinunciare alle offerte e di tenere il giocatore fino a fine stagione, a meno che non sia lui a chiedere di essere ceduto...

Se la scelta è del Monopoli, Starita rimane a prescindere dai soldi che l’Avellino o chi per essa potrebbe versare nelle casse societarie per questi cinque mesi che mancano alla fine della stagione. Sono ore calde in casa biancoverde e ieri è stata una giornata particolarmente delicata con il presidente Rossiello, il direttore sportivo Chiricallo e il tecnico Taurino che, fino a tarda ora, hanno dibattuto sul da farsi. Sulla questione Starita, la situazione è ancora più chiara di prima. Rossiello, visto che è lui che finanzia il mercato, avrebbe detto di volerlo tenere fino alla scadenza naturale del contratto, a prescindere dalle offerte che arriveranno dalle altre squadre. Troppo importante il ruolo del giocatore in campo e nello spogliatoio. A questo punto non conta nemmeno l’offerta delle squadre interessate a lui, ricordando sempre che Starita è libero di firmare con chi vuole già dal 2 febbraio in vista della prossima stagione. La situazione potrebbe cambiare se fosse Starita a chiedere di essere ceduto: in quel caso, tenere un giocatore demotivato non avrebbe senso. Insomma, la palla passa all’attaccante ma l’indirizzo della società emerso ieri è quello di rinunciare anche ai soldi proposti dalle altre società e tenere l’attaccante sino a fine stagione, perché si vuole fare di tutto per evitare la zona pericolo. Nel frattempo, a prescindere da Starita, si cerca un altro attaccante. C’era un forte interesse per il centravanti del Potenza Rossetti, che però a Brindisi ha realizzato una tripletta togliendosi praticamente dal mercato. Ieri c’è stato un affondo per Francesco Grandolfo, che avrebbe dato la sua disponibilità a tornare in biancoverde. L’attaccante è in scadenza con l’Arzignano, dove però sta facendo discretamente ed è tutto da verificare che la società veneta lo liberi, ma l’interesse c’è e i contatti pure. Nelle prossime ore, il ds Chiricallo cercherà di chiudere per un portiere under (c’è almeno un terzetto di nomi sul taccuino), mentre si è complicata la pista che porta a Tascone, che la Virtus Entella vuole cedere a titolo definitivo e non in prestito. Cessione onerosa, ovviamente. Riccardi torna al Potenza che lo girerà al Sorrento. 

Aggiornamenti e notizie