A Fasano rapine a mano armata in una masseria e in un centro scommesse

Autore Redazione Canale 7 | mar, 02 apr 2024 13:14 | 1617 viste | Fasano Rapine Centro-Scommesse Masseria Carabinieri

Presa di mira Masseria Torre Coccaro e la Snai di via Roma

FASANO - A distanza di poco più di 24 ore dalla rapina messa a segno ad un centro scommesse in via Roma si registrano sul territorio di Fasano due altri allarmanti episodi legati alla criminalità. Nella notte scorsa una banda di rapinatori armati e incappucciati ha preso di mira due note masserie, da tempo adibite a strutture ricettive, ubicate tra Fasano e Savelletri. In un caso la rapina è andata a buon fine. Intorno alle 2 della notte in quattro incappucciati ed armati di pistole e coltelli sono entrati a piedi nella masseria "Torre Coccaro", hanno raggiunto la reception della struttura ricettiva e sotto la minaccia delle armi si sono fatti consegnare dal personale presente i soldi custoditi in cassaforte. Il bottino è in corso di quantificazione. Arraffato il denaro, i rapinatori sono fuggiti a bordo di un Suv. In un’altra struttura ricettiva, "Masseria San Nicola" non molto distante dalla prima, il colpo è fallito perché il personale in servizio, accortosi della apertura anomala del cancello di ingresso, ha dato l’allarme e sul posto sono giunte le pattuglie dei vigilantes. Sui due episodi indagano i Carabinieri della compagnia di Fasano. La sera di Pasqua, invece, tre rapinatori avevano fatto irruzione, armati di fucili a canne mozze, all'interno di un centro scommesse a Fasano. Il bersaglio della banda è stato il punto Snai di via Roma, in pieno centro. I malfattori sono entrati nei locali e, mostrando le armi, hanno minacciato i pochi presenti “consigliando” loro di stare fermi e non fare mosse azzardate e poi, puntando le armi contro l’operatore dietro lo sportello, gli hanno urlato di consegnare i soldi. Cosa che è stata fatta. Una volta preso il malloppo, cinquemila euro circa in contanti, i tre rapinatori sono scappati facendo perdere le proprie tracce. Probabilmente a poca distanza c’era un altro complice con un’auto. Forse qualche elemento utile per la ricostruzione della rapina e l'individuazione dei responsabili potrebbe arrivare dalle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza all'esterno e all'interno dell’area.

 

Aggiornamenti e notizie