Monopoli: Giornate Europee del Patrimonio 2023 (sabato 23 e domenica 24 settembre)

Autore Redazione Canale 7 | mer, 20 set 2023 19:03 | 648 viste | Giornate-Del-Patrimonio Cultura

"Patrimonio inVita”. Itinerario dei beni del patrimonio culturale immateriale della Città di Monopoli”.

COMUNICATO - L’Assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli, nella persona di Rosanna Perricci, aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP) previste per sabato 23 e domenica 24 settembre 2023, la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.

 

Il tema scelto per questa edizione è “Patrimonio InVita”, che riprende lo slogan europeo “Living Heritage”, scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione, proponendo una riflessione sul patrimonio culturale immateriale inteso come sinonimo di “patrimonio vivo”.

 

I valori culturali, le tradizioni, le pratiche e i modi di vivere, le varie forme di conoscenza ereditate dalle generazioni passate e ancora oggi utilizzate per comprendere il presente e per modellare il futuro, sono gli elementi centrali di queste giornate. La tematica intende tracciare connessioni tra riconoscere, salvaguardare e promuovere i beni del patrimonio culturale immateriale allo scopo di condividerli e trasmetterli alle generazioni future.

 

L'Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Polo Liceale Licei “G. Galilei – M. Curie”, propone un itinerario di visita che si svolgerà nel centro storico di Monopoli per valorizzare il patrimonio immateriale delle rappresentazioni popolari e della religiosità disseminate nel centro storico della città di Monopoli con edicole votive presso:

Porta Caricaturo, area gozzi e approdo

Via Barbacana

Ingresso del fossato

Cattedrale.

 

Le edicole votive sono il segno di un’arte povera e di una religiosità di antica data, le cui radici risalgono al mondo pagano. Aventi una funzione religiosa, quasi tutte custodiscono al loro interno vari oggetti, come raffigurazioni sacre, rosari, fiori, ceri. Le edicole votive sono una manifestazione di fede ma sono anche segni identificativi del territorio perché formano un vero e proprio reticolato religioso, una sorta di “segnaletica”. Quasi sempre di committenza privata, avevano il compito di proteggere il luogo sul quale erano edificati, come le porte di accesso di una città, una casa, un latifondo agricolo, archi, vicoli e chiassi.

 

Il centro storico monopolitano, in cui è molto diffuso il culto della Madonna della Madia, è ricco di edicole votive, ma queste presenze non sono un’esclusiva del “paese vecchio”: non a caso ne troviamo alcuni esempi non solo nelle contrade, ma anche nel borgo murattiano.

 

Le edicole rappresentavano un punto di riferimento per i cittadini, un luogo di incontro e socializzazione: notevole utilità come luogo di vita pubblica, quando ancora non esistevano i numeri civici o fonte di benedizione per i ceri che illuminavano le strette viuzze e rischiaravano la via.

 

Questo itinerario promuove le tradizioni, le pratiche e i modi di vivere, le varie forme di conoscenza ereditate dalle generazioni passate e ancora oggi utilizzate nella città di Monopoli.

 

Le visite guidate si terranno con prenotazione obbligatoria nei seguenti giorni e orari:

Sabato 24 e Domenica 25 settembre

ore 10.00 – 13:00 | 17:00 – 20:00

 

Per informazioni e prenotazioni:

Info Point Monopoli | 080-4140264 | info.monopoli@viaggiareinpuglia.it

 

Aggiornamenti e notizie