Processione di Gala in onore della Madonna della Vetrana in diretta tv

Autore Gianni Catucci | lun, 01 mag 2023 12:40 | 1141 viste | Castellana-Grotte Madonna-Della-Vetrana Comitato-Festa-Patronale Processione-Di-Gala Diretta-Rv Canale7 Eventi

A Canale 7 diretta televisiva delle celebrazioni patronali.

Nonostante l’incombente rischio di pioggia, c’è stata grande partecipazione alla Processione di Gala a Castellana Grotte, nell’ambito dei festeggiamenti patronali in onore della Madonna della Vetrana. Dopo l’edizione 2022 che aveva segnato il ritorno alle celebrazioni in onore di Maria Santissima della Vetrana, ieri domenica 30 aprile si è confermato il il forte legame dei castellanesi con la Patrona. L’intercessione della Vergine debellò nel 1691 l’epidemia di peste che imperversò alla fine del diciassettesimo secolo. Dopo il prologo celebrativo di venerdì e sabato, ieri mattina c’è stata la solenne liturgia pontificale presieduta da S. Ecc.Mons. Giuseppe Favale, presso la Chiesa San Leone Magno. Gli eventi religiosi sono stati trasmessi in diretta da Canale7. La trasmissione della Processione di Gala è stata organizzata dal Comitato Feste Patronali, patrocinio dell’amministrazione comunale e commentata in studio da Damiano Gentile e Stefania Giannoccaro. L’evento avviene nell’ultima domenica di aprile nell’ambito della festa patronale e rappresenta una memoria centenaria in cui la pietà popolare, la fede e la tradizione si coniugano per dar vita ad una manifestazione unica e spettacolare. Essa si distingue da tutte le altre che si celebrano nel circondario, per il numero di statue (ben 28) che compone il fastoso e gioioso corteo che si snoda attraverso le principali vie cittadine. Onore e grazia alla Madonna della Vetrana dalle 28 icone dei santi che precedono la Sacra Effige della Vergine, ciascuna delle quali rappresenta il martirio e la santità di chi ha dato la vita per Cristo. La processione, come da tradizione, ha preso il via subito dopo il solenne pontificale ed attraversato con un itinerario di oltre tre chilometri strade, piazze vie e viuzze della cittadina delle grotte, per far ritorno a San Leone Magno, dove è avvenuta la benedizione finale dei simulacri e dei tantissimi fedeli.

Aggiornamenti e notizie