Traffici, commerciale e turistico, in crescita nel porto di Bari

Autore Redazione Canale 7 | ven, 24 mar 2023 10:49 | 523 viste | Bari Autorità-Del-Mare-Adriatico-Meridionale Porto Attualità

Lo scalo del capoluogo pugliese è proiettato verso il futuro.

Lo scalo portuale di Bari ha fatto registrare nel 2022 cifre da record. Traffico merci in costante crescita. Lo scorso anno si sono registrate 8,5 milioni di tonnellate movimentate. Il flusso dei passeggeri che nel 2021 aveva fortemente subito una netta flessione a causa dell’emergenza sanitaria, ha finalmente ripreso quota. E si sono poi da considerare gli interventi avviati o in partenza: il cantiere di Marisabella, la nuova stazione marittima dedicata alla crocieristica, il progetto per l'approdo turistico a San Cataldo. Dunque numeri e trasformazioni importanti per il porto del capoluogo pugliese, secondo il presidente dell'Autorità portuale del Mare Adriatico meridionale, Ugo Patroni Griffi. "Il 2022 per Bari è stato un anno da record per quanto riguarda la movimentazione delle merci e dei passeggeri- ha detto Patroni Griffi - Si tratta di dati molto significativi per un porto che comunque subisce parecchie limitazioni, perché gli spazi di cui ha bisogno non sono ancora del tutto fruibili. Nella movimentazione dei passeggeri c'è stato un enorme aumento rispetto agli anni del Covid. Emergenza virus che ha avuto effetti negativi sui bilanci di quelle società armatrici che hanno un business incentrato esclusivamente sulla crocieristica”. E sul da farsi per potenziare lo scalo portuale barese, il presidente dell'Autorità portuale del Mare Adriatico meridionale, conferma di avere stretta collaborazione per i progetti  con il Comune di Bari e con PugliaPromozione. Tra questi l'apertura, durante la stagione crocieristica, dell'infopoint, che quest'anno sarebbe affidata a un'associazione che fa capo alle Pro Loco e che anima lo spazio anche con degustazioni di prodotti locali. Una forma di rinnovato marketing territoriale.

Aggiornamenti e notizie