ULTIM'ORA: I DUE MINORENNI RESTANO IN CARCERE

Autore Redazione Canale 7 | sab, 06 mag 2017 | 11520 viste | Omicidio-Dibello Minori-In-Carcere

Ma cambia il capo d’accusa. Da omicidio volontario a scopo di rapina i ragazzi sono ora accusati di omicidio preterintenzionale e cade anche l’accusa di rapina e tentato omicidio 

I due minorenni di Monopoli accusati di aver ucciso il 77enne Giuseppe Dibello restano nel carcere minorile Fornelli di Bari. Questo ha deciso iIl giudice per le indagini preliminari del Tribunale dei Minorenni  Riccardo Leonetti  che ha confermato il fermo dei due ragazzi. Ma cambia il capo d’accusa. Da omicidio volontario a scopo di rapina i ragazzi sono ora accusati di omicidio preterintenzionale e cade anche l’accusa di rapina e tentato omicidio nei confronti del 75enne Gesumino D’Aversa. Un quadro accusatorio, quindi, che si riduce, per i due ragazzi che restano comunque, come detto, al Fornelli. Il Gip non è ancora convinto della confessione del 17enne che ieri ha confessato di aver spinto entrambi gli anziani. Ci sono ancora indagini in corso e ha quindi ritenuto opportuno convalidare il fermo.

Gli  interrogatori di garanzia si erano tenuti ieri mattina quando sia il 15enne che il 17enne, difesi rispettivamente dagli avvocati Giuseppe Carbonara e Giuseppe Sardano, hanno potuto dire la loro versione dei fatti. Le indagini supplementari disposte dal pm minorile Carla Spagnuolo avrebbero accertato che nella tasca della giacca lasciata sulla spiaggia da uno dei due anziani, il sopravvissuto Gesumino Aversa, c'erano 650 euro della pensione appena ritirata che non sono stati toccati. Ed ecco quindi che è venuta meno l’ipotesi di rapina già smentita, durante gli interrogatori, dagli stessi ragazzi, Sempre ieri è stata effettuata l’autopsia sul corpo di Giuseppe Dibello e sarebbe stata confermata la morte per annegamento. Pare che l’anziano, oltre tutto, non sapesse neppure nuotare. Nelle prossime ore, quindi, la salma potrebbe essere riconsegnata alla famiglia per l’estremo saluto.

Aggiornamenti e notizie