Tragedia alla stazione di Fasano: è un 58enne fasanese

Autore Redazione Canale 7 | lun, 19 mar 2018 | 2853 viste | Fasano Cronaca Tragedia Stazione-Ferroviaria

Vittima identificata grazie ad un pezzo di codice fiscale ritrovato sui binari

ieri pomeriggio (domenica 18 marzo), intorno alle 16.55, ha deciso di farla finita gettandosi sotto il Frecciabianca Milano-Lecce mentre il convoglio attraversava a grande velocità la stazione di Fasano. Fino a tarda notte la Scientifica ha cercato qualcosa sui binari che potesse far risalire all'identità dell'uomo ed infatti è sbucato un pezzo di codice fiscale. Il corpo è rimasto dilaniato dal treno pertanto è stato difficile anche l'opera di recupero dei resti operata dalle onoranze funebri dei F.lli Vinci appena ricevuto l'ok dal giudice che segue il caso e dal medico legale. Il corpo è stato trasportato ad Ostuni dove il cimitero ha in dotazione celle frigorifere. Come detto l'uomo si è buttato volontariamente sotto il convoglio. Molti viaggiatori, in attesa di partire dallo scalo fasanese, lo hanno visto passeggiare sul marciapiede nervosamente. Era molto vicino ai binari e qualcuno glielo avrebbe anche fatto notare ma di tutta risposta avrebbe detto di aspettare il treno.

 

Naturalmente nessuno poteva sospettare dell'insano gesto che si apprestava a fare. Appena il Frecciabianca è sbucato all'orizzonte il suicida è sceso sui binari. Il macchinista lo avrebbe anche visto e tentato una frenata ma l'impatto è stato comunque devastante con il corpo trascinato per centinaia di metri e il convoglio che si è fermato poco distante dallo scalo. Raccapricciante la scena presentatasi ai testimoni che hanno subito allertato 118 e carabinieri. I sanitari giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare la morte dell'uomo mentre i militari dell'Arma della Stazione di Fasano hanno sentito i testimoni in attesa dell'arrivo della Polfer che ha poi preso in mano le indagini. Il macchinista del Frecciabianca ha anche avvertito un malore e un'ambulanza del 118 ha raggiunto il treno per visitarlo. La circolazione dei treni sulla tratta Bari-Lecce è rimasta interrotta per oltre due ore fino a quando non è poi stata fatta riprendere su di un solo binario. Tantissimi i disagi per i viaggiatori con alcuni treni che hanno accumulato enormi ritardi. I passeggeri di un treno regionale rimasto fermo ad Ostuni hanno dovuto fruire di autobus sostitutivi per raggiungere le proprie destinazioni.


Aggiornamenti e notizie