Sulle strisce blu si infiamma il consiglio comunale di Monopoli

Autore Antonella Leoci | ven, 21 apr 2017 | 853 viste | Consiglio-Comunale Strisce-Blu

Bocciata la mozione delle opposizioni.

In molti i cittadini monopolitani che ieri hanno risposto all’appello che circolava sui social media “Tutti al comune per il bene comune”. Questo l’invito a prendere parte alla riunione della massima assise cittadina che si è svolta a Palazzo di città.

All’ordine del giorno questioni preminenti come l’approvazione definitiva del progetto preliminare e l’approvazione della variante urbanistica al PUG per il nuovo ospedale che sorgerà fra Monopoli e Fasano. Ma anche la mozione presentata dai consiglieri di opposizione per chiedere modifiche ed integrazioni alla istituzione delle aree di sosta a pagamento. E proprio sul tema aree blu i toni si sono accesi, le opposizioni infatti hanno fortemente contestato il nuovo dispositivo introdotto in città. Le osservazioni non sono mancate. In molti ad esempio hanno contestato la scorrettezza del pagamento del ticket per la sosta in assenza della effettiva sanzionabilità e le modalità di reclutamento degli ausiliari deputati al controllo e alle sanzioni nelle aree di sosta a pagamento. Il consigliere Pd Paolo Comes, rivolgendosi alla Giunta comunale, ha parlato di un «provvedimento nato sotto il segno dell’approssimazione e degli equivoci».

A rincarare la dose Angelo Papio, manisporche, che ha fatto notare la mancata pianificazione della mobilità cittadina, che a suo parere avrebbe dovuto precedere l’avvio del nuovo servizio, considerata l’assenza di parcheggi pubblici. Il consigliere ha continuato chiedendo la rescissione del contratto con il concessionario e l’intera revisione del progetto. Proposte inascoltate poiché la mozione è stata bocciata con 14 voti contrari e soli sette favorevoli. Approvati invece a maggioranza i provvedimenti per il recupero della lama “San Vincenzo”. Tredici i punti all’ordine del giorno, solo cinque quelli discussi prima della decisione di aggiornarlo. La prossima settimana si discuterà dell’approvazione del Piano di Zonizzazione acustica. A chiudere poi il lungo elenco dei provvedimenti, l’atto di indirizzo sul monitoraggio ambientale, salute ambientale e condizioni sanitarie del territorio presentato dai Consiglieri Comunali.

 

Aggiornamenti e notizie