Progetto per donare farmaci ai più bisognosi: l’idea dell’assessorato ai servizi sociali di Monopoli

Autore Redazione Canale 7 | Thu, 16 Apr 2020 19:04 | 1377 viste | Monopoli Farmaci Servizi-Sociali Ilaria-Morga Antonio-Bucci Polizia-Di-Stato

Tra i primi ad aderire all’iniziativa i soci dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato, sez.“Antonio Dinielli” di Monopoli

MONOPOLI - Donare farmaci a chi, in questo periodo di grande crisi dovuta all’emergenza Covid 19, ne ha bisogno ma anche ridare dignità alla persona. In quest’ottica si inquadra un progetto innovativo pensato dall’assessorato ai servizi sociali del Comune di Monopoli teso alla raccolta di donazioni finalizzato alla creazione di fondi per l'erogazione ai cittadini in stato di necessità di contributi per l'acquisto di prodotti medicinali. Tra i primi sodalizi ad aderire all’iniziativa con un’importante donazione l’associazione Nazionale della Polizia di Stato sezione “Antonio Dinielli” di Monopoli. «L’idea di venire incontro alle necessità di acquisto di farmaci è immediatamente piaciuta ai soci Anps e ai poliziotti del Commissariato, perché in questo modo si riescono ad intercettare ulteriori bisogni di cittadini in difficoltà, che avrebbero altrimenti rischiato di poter rimanere esclusi dagli aiuti – ha spiegato Antonio Bucci, presidente dell’associazione -. La donazione iniziale, pervenuta dalla sede di Roma della “Associazione Nazionale della Polizia di Stato”, è stata poi integrata con ulteriori donazioni personali dai nostro soci e dagli agenti in servizio. Lodevole, infine, anche l’iniziativa dei soci dell’Anps che, nei giorni scorsi, sulla scia di un’iniziativa che viene effettuata ogni anno, nonostante la grave situazione in corso hanno organizzato, nella massima sicurezza, una giornata di donazione del sangue da parte dei soci e dei simpatizzanti». Il progetto è stato illustrato questa mattina nella sede del Commissariato monopolitano dall’assessore ai servizi sociali Ilaria Morga, dal presidente dell’Anps monopolitana Antonio Bucci e da Giandomenico Salvia, l’ideatore dell’app Tucum che sarà utilizzata per le donazioni. A fare gli onori di casa il dirigente Marcello Pedrotti.

Il progetto prevede una modalità operativa altamente innovativa che prevede, da un lato, la raccolta fondi mediante una App che gestisce le donazioni in modo certificato e, dall'altro, l'erogazione di contributi alle famiglie beneficiarie mediante la distribuzione di tessere a tecnologia Nfc con le quali recarsi presso esercizi convenzionati per ritirare i prodotti a cui si ha diritto a seguito delle valutazioni del Servizio Sociale comunale. L’utilizzo di questa App per dispostivi mobili prende spunto dall’esempio della tradizione partenopea del caffè sospeso e, dopo l’individuazione delle farmacie che aderiranno al progetto,  permetterà a breve di donare, di fatto, farmaci ritenuti indispensabili e comunque rientranti in fasce di assoluta necessità. Questo comporterà un impegno organizzativo straordinario da parte del Comune di Monopoli, che però in tal modo riuscirà a canalizzare in modo sicuro e certificato i bisogni di una ulteriore fascia di cittadini svolgendo una attenta valutazione ed inoltre permetterà di indirizzare le donazioni in modo da evitare il fenomeno dei “falsi poveri” e il “racket della elemosina”. La relativa convenzione è stata presentata in giunta comunale, e poi a seguito delle fasi organizzative e la risoluzione delle modalità tecniche, ogni cittadino monopolitano potrà donare a questo “Fondo Medicinali”,  dal suo telefonino da un minimo di 0.20 euro a un massimo di 10 euro. Sarà probabilmente anche attivato un conto corrente su cui far defluire eventuali bonifici di maggior importo. Ancora una volta, nella massima trasparenza, sarà il Nucleo Fragilità ad individuare le famiglie a cui poter destinare questi altri aiuti. Intanto la speranza è che il gesto dell’Anps sia emulato da più persone possibili della comunità monopolitana. 

Aggiornamenti e notizie