Polignano a Mare ( Ba) - Pellegrini (FI) " Il ponte di via Kennedy è in cattive condizioni"

Autore Redazione Canale 7 | mer, 29 ago 2018 | 1627 viste | Polignano-A-Mare Domenico-Pellegrini Forza-Italia Ponte-Via-Kennedy Attualità

Il caso è sollevato dal consigliere comunale azzurro di Polignano a Mare.

( Da comunicato) -  Continuano le segnalazioni in merito allo stato delle infrastrutture del nostro paese.

Anche in questo caso, come nella prima segnalazione il materiale ci perviene dal consigliere di opposizione Domenico Pellegrini, divenuto da tempo un punto di riferimento per molti cittadini per via del suo impegno sul territorio.

Questa volta è sottoposto ad una stretta attenzione il ponte sulla quale passa la statale 16 all’altezza del passaggio a livello in via Kennedy.

L’occhio attento di un cittadino non ha esitato attraverso i nuovi dispositivi tecnologici nel fare un salto indietro nel tempo per vedere come fosse già in passato lo stato del ponte.

Ed infatti, come vi mostriamo nelle immagini già nel 2016 esso si presentava mal messo, la presenza del ferro arrugginito è uno dei tasselli chiave per il quale queste imponenti strutture crollano.

Anzi, ponendo a confronto con le foto attuali è possibile notare un netto peggioramento delle condizioni strutturali del ponte.

A questo proposito Domenico Pellegrini fa sapere che: “ ho letto l’intervento del sindaco in circostanze simili e dissento dalla sua pacatezza a riguardo. Anzi dirò di più non condivido questo rimpallo di responsabilità, con il quale si sostiene che gli interventi manutentivi sul ponte di Quintavalle siano di competenza dell’Anas. Motivo per il quale i doveri degli enti comunali si limitano ad opportune e doverose segnalazioni.

Ecco, il punto sta nelle segnalazioni, ritengo che se pur tali interventi non spettino all’amministrazione, essa deve fare il possibile affinché chi di dovere agisca quanto prima.

Purtroppo, non si tratta di voler creare allarmismi ma la gente adesso non esita nel volgere uno sguardo verso l’alto passando al di sotto di tali infrastrutture, è inevitabile la paura si è innescata e con essa la riflessione.

Per tanto auspico nel fatto che i ponti del nostro paese vengano analizzati nel dettaglio rassicurando i cittadini sulla sicurezza delle nostre strutture, fornendo tutte le opportune documentazioni entro il 30 agosto al Minstero delle Infrasturtture.”

 

Aggiornamenti e notizie