Perchè? su strisce blu, rifiuti e area ex cementeria

Autore Gianni Catucci | mer, 22 mar 2017 | 938 viste | Emilio-Romani Perchè?

Ospite il sindaco di Monopoli Romani

Parcheggi a pagamento, raccolta differenziata, area ex cementeria. Questi  gli argomenti della puntata dell’approfondimento giornalistico di Canale7  “ Perchè ?”ieri sera, ospite il sindaco di Monopoli, Emilio Romani.

“ Su aree blu e raccolta dei rifiuti porta  a porta siamo in notevole ritardo – dice il sindaco Romani – Sono servizi che altre comunità applicano da tanto tempo. L’importante è comunque averli fatti partire. Ora dobbiamo ottimizzarli”. Sui parcheggi a pagamento il primo cittadino  dice subito il sevizio è stato appena attivato e necessita di essere monitorato. “ D’accordo con la Gestopark, l’azienda che espleta il servizio,  dobbiamo vedere alcune cose”.  In effetti ci sono aree, vie, al confine con quelle a pagamento, dove i cittadini chiedono come comportarsi. Hanno praticamente le stesse problematiche dei residenti delle vie interessate dal provvedimento,  ma finiscono per essere penalizzate.

“ E’ un provvedimento che va a migliorare la vivibilità cittadina. Sia pur dai primi approcci –dice Romani – le strade appaiono meno congestionate. Nel contempo ci stiamo attivando per aumentare i parcheggi.  Oltre 200 posti auto tra l’area delle ferrovie ( è a buon punto il provvedimento con le Ferrovie proprietarie dell’area), ma anche 80 posti in Largo Fontanelle e 60 nell’ex scuola Europa Libera  ”.

Alla domanda che forse si poteva partire con un prezzo inferiore ( un euro ad ora) , Romani replica “ Credo che se si guarda il complesso dei servizi a pagamento, il comune sia in una fascia piuttosto conveniente. Tuttavia vedremo il tutto nel complesso, anche gli abbonamenti, per la seconda auto e via discorrendo”.

Sulla questione raccolta differenziata porta a porta, Romani esordisce con “ un plauso” ai cittadini che stanno collaborando molto bene nelle zone dove il servizio è stato avviato. “ Non potevamo attendere oltre. Qui siamo in clamoroso ritardo di decenni- afferma- Presto il servizio raggiungerà altre zone. In attesa del pronunciamento del 6 aprile, dovevamo tutelare i cittadini in funzione di gravi penalizzazioni, su tutte l’ incombente ecotassa”.

Sull’area ex cementeria il sindaco di Monopoli dice” Abbiamo il progetto presentato un anno fa, sui cui c’è stata le necessaria integrazione alcuni giorni fa. E’ un’area strategica per la città, per cui è indispensabile che sia la città intera a pronunciarsi,le sue rappresentanze politiche e associazionistiche, sovrintendenza e autorità portuale. Credo che ci si avvii- conclude il sindaco di Monopoli- verso un cammino importante e partecipato”.                 

Aggiornamenti e notizie