Papa Francesco a Bari

Autore Redazione Canale 7 | Sat, 07 Jul 2018 12:00 | 1627 viste | Papa-Francesco Bari Chiesa-Cattolica Chiese-D'oriente Religioni Pace Attualità

Il Papa oggi a Bari in preghiera per la pace con i patriarchi delle chiese cristiane d'oriente.

Papa Francesco è giunto oggi a Bari insieme ai patriarchi delle religioni cristiane per un incontro di preghiera per la pace, specie nel tormentato scacchiere mediorientale. Il Papa è tornato in Puglia, dopo la visita dello scorso 20 aprile a Molfetta e ad Alessano in Salento, sulle orme di don Tonino Bello, ma prima ancora a marzo a San Giovanni Rotondo per San Pio. Il capoluogo e il suo territorio metropolitano si è fermato per pregare con Francesco. Una folla immensa era assiepata lungo i 5 varchi dal centro, lungomare e centro storico. Con puntualità l'elicottero pontificio é atterrato puntuale al Porto. Da qui il corteo ha raggiunto la Basilica cattedrale di S. Nicola, dove Papa Francesco ha accolto e salutato i Patriarchi e i Capi Delle Chiese Cristiane d'Oriente. All'arrivo del pontefice c’è stato il lungo applauso dei fedeli, sottolineato dal suono delle campane a festa. Ad accogliere il Papa sul sagrato della Basilica, oltre all’ arcivescovo di Bari-Bitonto, Mons. Cacucci, il rettore della basilica, Padre Giovanni Distante,  vi erano anche gruppi di figuranti in costume del corteo di San Nicola. Da qui Papa Francesco si è  spostato in largo Giannella, dove è stato allestito il grande palco per il momento di preghiera.  Francesco ha ringraziato Bari,  definendola “ città dell' incontro e dell'accoglienza". "Un Medio Oriente senza cristiani  non sarebbe Medio Oriente – ha inteso sottolineare il successore di Pietro - ricordando il motivo del suo incontro a Bari con le chiese cristiane - Oggi siamo qui per dare voce ha chi non ne ha,  a chi può solo ingoiare lacrime". Dopo il discorso del pontefice ci sono state le preghiere dei Patriarchi. Il momento di preghiera si è concluso con l'invito di Papa Francesco a recitare il Padre Nostro , ognuno nella propria lingua. Tra i momenti cardine la consegna delle lampade della pace, portate da alcuni giovani dei 13 Vicariati dell’Arcidiocesi, da fedeli impegnati nel mondo del volontariato della Caritas. Quindi da due coppie di fidanzati che nei prossimi due mesi celebreranno il matrimonio.

Aggiornamenti e notizie