Monopolitano punta il coltello alla gola della madre: interviene la Polizia

Autore Redazione Canale 7 | gio, 05 set 2019 | 1347 viste | Monopoli Commissariato Maltrattamenti Allontanamento

L'uomo, un 30enne, pretendeva i soldi per comprarsi la droga

MONOPOLI - Ancora un caso di maltrattamenti in famiglia a Monopoli dove un 30enne è arrivato a puntare un coltello alla gola della mamma per ottenere i soldi con cui acquistare droga. Sono dovuti intervenire gli agenti del locale Commissariato per porre fine alle sofferenze della donna. L’uomo, come detto assuntore di sostanze stupefacenti, per ottenere dalla madre del denaro l’ha aggredita verbalmente in più occasioni. Più volte la Polizia è dovuta intervenire a causa dei litigi tra i due. Nonostante ciò l’uomo è passato alle vie di fatto e ha così aggredito fisicamente la madre prendendola dalla gola con un coltello. La donna, esasperata e resasi conto della gravità del fatto, ha sporto denuncia al Commissariato di P.S. di Monopoli e, dopo la ricostruzione della vicenda da parte dei poliziotti, l’uomo è stato denunciato per estorsione e maltrattamenti in famiglia. E’ quindi scattata per il 30enne la misura dell’allontanamento dalla casa famigliare, dove conviveva con la madre, unitamente alla misura dell’obbligo di firma.

 

Aggiornamenti e notizie