Monopoli: ecco i primi dati del "minutaggio"

Autore Domenico Dicarlo | mer, 20 nov 2019 | 1571 viste | Monopoli-Calcio Minutaggio Serie-C Lega-Pro

Quanto hanno incassato le società dalla prima tranche? E vi si può rinunciare. Cerchiamo di scoprirlo

Se ne parla tanto, a volte più dei  risultati stessi. Ora arrivano i primi soldi e si può effettivamente capire quanto incida questo nuovo socio “fantasma”  nelle casse delle società di serie C. Parliamo del minutaggio. Il calcolo viene effettuato ogni sette partite e la ripartizione ogni 14. Il Monopoli, nelle prime 14 partite, dal minutaggio avrebbe incassato circa 80.000 euro. Una media di 8.000 euro a partita, considerato che in quattro partite su quattordici (Bari, Reggina, Potenza e Viterbese) il minutaggio non è stato fatto; nelle prime due per scelta, contro il Potenza per l’assenza di under, e contro la Viterbese perché, con le sostituzioni, non si riuscì ad arrivare ai fatidici 270 minuti. Va considerato un altro aspetto, quello dei coefficienti: senza entrare troppo nei meandri del calcolo, un ’98 (età minima per poter essere considerato under) rende meno rispetto ai più giovani, poiché il coefficiente è 0.8 rispetto ad 1 di un ’99, 1.2 di un 2.000 e 1.4 di un 2001. E in molte partite del Monopoli due  under sono stati Antonino e Hadziosmanovic (’98). Ma provate a moltiplicare gli 8.000 euro per le giornate di campionato e provate a negare che la Lega, con il minutaggio, ha regalato alle società un vero e proprio socio da almeno 250.000-300.000 euro. Poi ci sono società come la Cavese, prossimo avversario del Monopoli, che, dalle prime 14 partite, ha incassato circa 250.000 euro: d’altro canto, se in campo ci vanno i 2000  e magari cresciuti nel settore giovanile (altra voce che fa schizzare l’incasso), raggiungendo magari i 450 minuti (quota massima in una partita), non è impossibile arrivare a cifre del genere. Tornando al Monopoli: si potrebbe rinunciare scientemente ad 8.000 euro a partita per inseguire il sogno serie “B”? Difficile, se non hai budget smisurati come Bari o Reggina. Ma in una recente intervista, l’amministratore unico Laricchia aveva sostanzialmente ribadito che con una media di 2.500 -3.000 spettatori (con la Reggina c’erano…), il maggiore incasso dal botteghino avrebbe potuto sopperire all’eventuale rinuncia al minutaggio, aggiungendoci magari qualche sponsor in più. Da quello che filtra, gli straordinari risultati sul campo potrebbero indurre la società a riaprire la campagna abbonamenti, magari nel periodo natalizio, in vista di un girone di ritorno che potrebbe rivelarsi entusiasmante. Ma serve la collaborazione di tutti, anche di chi, sinora, è rimasto freddo rispetto ai risultati di 29 gladiatori che stanno invece infiammando gli animi di chi, invece, a quei colori ci pensa giorno e notte. E di notte, si sa, si sogna… Magari che…Insieme, si potreBbe…


Aggiornamenti e notizie