Maxi sequestro edilizio della Polizia locale di Monopoli in Contrada San Nicola

Autore Redazione Canale 7 | gio, 14 nov 2019 | 381 viste | Monopoli Sequestro Abusivismo-Edilizio Polizia-Locale

Abusivismo edilizio il reato contestato ad un imprenditore

MONOPOLI - Un grave illecito penale di natura edilizia è stato scoperto dalla Polizia Locale di Monopoli in contrada San Nicola. A seguito di una delega di indagine, pervenuta dalla Procura della Repubblica di Bari, i Nuclei di Polizia Edilizia e di Polizia Annonaria, sotto la guida del Commissario Capo Giovanni Rup, hanno provveduto ad accertare e porre sotto sequestro ben quattro manufatti senza titolo edilizio, che sviluppano circa 400 metri cubi, per locali destinati, per la maggior parte, ad incrementare le superfici utilizzate dall'attività commerciale ivi insistente. Ad integrare l'illecito edilizio è stata riscontrata la presenza di un piazzale in calcestruzzo di circa 700 metri quadri, per lo stoccaggio e il deposito della merce destinata alla vendita.


Conseguenza della mancanza del titolo edilizio è l'assenza assoluta di un progetto di edificazione e della relativa denuncia dei calcoli all'Ufficio tecnico comunale, in quanto la realizzazione abusiva è ricadente in area sismica. L'attività investigativa si è svolta in un quadro non relativo ai soli illeciti edilizi: ad aggravare la posizione del titolare dell'attività, a cui è  stato contestato il reato di abusivìsmo edilizio, anche violazioni di natura commerciale, con relativa sanzione di 5000 euro, in quanto l'imprenditore ha abusivamente aumento la superficie dell'attività commerciale: corollario dell'aumento di superficie abusivo è il mancato pagamento dei tributi comunali. Il Comando di polizia Locale, oltre ad aver informato dei fatti l'Autorità Giudiziaria, trasmetterà le dovute informazioni al Ministero beni Culturali.

Aggiornamenti e notizie