Lido abusivo a Polignano a Mare: scatta il sequestro di sdraio e ombrelloni

Autore Redazione Canale 7 | Wed, 17 Aug 2022 12:55 | 471 viste | Polignano-A-Mare Lido-Abusivo Sequestro Cala-Paura Guardia-Di-Finanza Capitaneria-Di-Porto

Operazione congiunta della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto di Monopoli

POLIGNANO A MARE - Un lido dotato di ombrelloni e sdraio, con natanti posizionati in mare, ma privo di qualsiasi autorizzazione demaniale. I militari della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera di Monopoli hanno sequestrato numerose attrezzature da spiaggia, oltre a beni alimentari, presso il comprensorio noto come 'Cala Paura', a Polignano a Mare. Gli ombrelloni e la sdraio occupavano illecitamente aree marittime demaniali, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno così ripristinato il paesaggio naturale deturpato dalla spiaggia abusiva. Dopo un'attenta valutazione dei rischi causati alla collettività, i finanzieri ed i militari della Guardia Costiera hanno contestato violazioni amministrative e penali nei confronti di due persone: nei confronti di un uomo sono state applicate sanzioni amministrative, dopo aver provveduto alla rimozione di alcuni natanti che occupavano illecitamente il demanio. Al soggetto identificato dai militari, sono state contestate anche ulteriori violazioni in materia di commercio abusivo itinerante e sono stati confiscati i relativi generi alimentari. I militari hanno eseguito provvedimenti anche nei confronti di un altro uomo, sequestrandogli 37 lettini, 45 ombrelloni, 36 basi per ombrelloni in cemento, 2 pedalò. I finanzieri gli hanno, inoltre, contestato sanzioni amministrative per violazioni in materia di commercio abusivo itinerante, mancata predisposizione del servizio di salvamento ed assenza delle dotazioni di primo soccorso. L'uomo è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per abusiva occupazione di spazio demaniale marittimo. I generi alimentari confiscati sono stati devoluti alla Parrocchia Sant’Anna di Monopoli ed alla locale sede della Unitalsi che gestisce la mensa della Caritas. Per garantire il pieno utilizzo dell’arenile da parte dei residenti e dei numerosi turisti presenti sul territorio, sono stati sequestrati diversi natanti in condizioni di non navigabilità.

Aggiornamenti e notizie