L'aumento dei prezzi non ferma gli amanti del gelato in Puglia

Autore Redazione Canale 7 | Tue, 17 May 2022 12:05 | 203 viste | Coldiretti Puglia Gelato Attualità

Per Coldiretti Puglia  "balzo nei consumi con l'arrivo del caldo".

L'aumento dei prezzi (che sfiora il 10%) non ferma gli amanti del gelato in Puglia, un settore che a livello regionale conta 3000 punti vendita con 5500 addetti. L'arrivo del caldo, come ricordato da Coldiretti Puglia, si è tramutato in un balzo del consumo a livello regionale: la conferma arriva anche dai dati Istat su uno dei prodotti più amati da italiani e stranieri che però sconta l’impennata dei costi per l’energia e le materie prime usate nelle preparazioni, dallo zucchero (+6%) al latte (+7%) fino alle uova (+9%) anche a causa delle tensioni internazionali legate alla guerra in Ucraina. Un settore – sottolinea la Coldiretti regionale - fortemente segnato dagli effetti della guerra in Ucraina che ha spinto i costi energetici ma anche quello delle materie prime agricole di base con effetti sui costi di produzione che hanno costretto gli operatori a ritoccare verso l’alto i listini. Il settore è comunque in espansione anche grazie – aggiunge Coldiretti Puglia - ai gelati 'inventati' dagli agricoltori che stanno proponendo il gelato al latte d'asina, al latte di capra, fino ad arrivare al gelato all'olio extravergine di oliva. Ad essere preferito è di gran lunga il gelato artigianale nei gusti storici anche se - sottolinea la Coldiretti regionale - cresce la tendenza nelle diverse gelaterie ad offrire "specialità della casa" che incontrano le attese deidiverse target di consumatori, tradizionale, esterofilo, naturalista, dietetico o a chilometri zero come i gelati con frutta e verdura locali ma anche con formaggi DOP o grandi vini.

Aggiornamenti e notizie