Lacarra ( PD) a Perchè?

Autore Gianni Catucci | gio, 13 apr 2017 | 822 viste | Partito-Democratico-Puglia Politica Perchè

Il segretario regionale del PD,Marco Lacarra, è stato ospite ieri sera di Perchè? . Primarie Pd, politiche regionali e attività amminsitrativa pugliese,  sono stati i temi principali della puntata


Primarie PD, politica e attività amministrativa regionale, sono state le direttrici di una puntata di Perché? a Canale 7  ospite il segretario regionale piddino, Marco Lacarra. Fedelissimo renziano, Lacarra, ha tenuto tuttavia a sottolineare il suo ruolo super partes, per la sua lunga militanza nel partito e di collaboratore di Michele Emiliano, com’è noto competitor con Renzi e Orlando alle primarie del Partito Democratico del 30 aprile prossimo.
“ Nonostante la diversità delle posizioni assunte all’interno del partito e nell’’area di governo  – ha detto Lacarra – l’obiettivo è quello di dare alla Regione e al Paese il miglior governo, per le grandi sfide che ci sono e ci attendono”.
Lacarra, come detto  a sostegno dell’ex premier, non ha mancato di sottolineare le divisioni intestine al Pd a seguito delle vicende referendarie, trivelle e soprattutto quello costituzionale, che ha determinato lo shock del 4 dicembre, quindi l’avvio della campagna per queste primarie, dai toni aspri e polemici. “ Avevamo un’idea riformista, sia pur tra tante cose non perfette – dice Lacarra – per rendere più moderno e agile il Paese. Ma abbiamo preso atto che i cittadini hanno avuto paura del cambiamento e quindi ora dobbiamo lavorare sempre con maggiore impegno, con tutte le componenti, per superare le difficoltà e assicurare stabilità e progresso alla società”.
Sull’attività della Regione Puglia, il segretario Lacarra, nonché consigliere regionale democratico sottolinea: “ Abbiamo e stiamo facendo da oltre un decennio un lavoro importante, dopo aver strappato in Puglia il governo alla destra,  che grazie alle politiche e alle tante leggi importanti approvate, ha condotto la Puglia ad un indiscusso sviluppo.
Sul fronte sociale e della sanità si sta procedendo a rendere la regione moderna e al passo con i tempi. Il tanto contrastato riordino ospedaliero – sottolinea Lacarra – pur tra mille problemi, dovendo rispettare i dettami della legge 50, assicurerà efficienza e modernità a tutto il nostro sistema ospedaliero.  Verranno chiusi tutti quegli ospedali inutili e anche dannosi e aperte strutture moderne, polifunzionali, per la miglior cura della salute dei cittadini.  Anche sul piano della medicina territoriale, importante perché vicina alle esigenze della popolazione - dice e conclude Lacarra - l’attuale governo regionale ha fatto scelte che vedrete si riveleranno assai utili in futuro”.              


Aggiornamenti e notizie