la Regione dice che per il concorso infermieri ci sono 566 assunzioni, ma gli Ordini dicono che: "C'è solo caos"

Autore Redazione Canale 7 | Fri, 18 Mar 2022 11:04 | 217 viste | Regione-Puglia Assessore-Stea Infermieri Concorso Assunzioni Attualità

Per l’assessore regionale al Personale “ Nell'arco di una settimana saranno firmati i contratti

L’assessore regionale al Personale Gianni Stea afferma che i vincitori del concorso firmeranno nei prossimi giorni i contratti di assunzione. Invece secondo gli infermieri, la situazione è caotica. “La Regione – scrive Stea - assume tutti i 566 infermieri vincitori di concorso, se si considera che circa 270 infermieri risultavano già in servizio presso le aziende sanitarie pubbliche, i restanti vincitori saranno chiamati secondo l’ordine di graduatoria e preferenza di luogo di lavoro, manifestata in occasione della presentazione delle candidature”. Allo stesso tempo annuncia come nell’arco di una settimana le aziende sanitarie firmeranno i contratti. A questo si aggiungono le prossime stabilizzazioni in base alla legge Madia per chi ha accumulato contratti di assunzione con aziende pubbliche oltre i 36 mesi. Stabilizzazioni alle quali la Giunta regionale prima o poi dovrà dar seguito, una volta maturate. In questo caso si parla di oltre un migliaio di professionisti. D’altro canto dopo lo scoppio della pandemia Covid dalla Regione era stato fatto comprendere che le assunzioni del concorso, atteso da anni, sarebbero state, proprio per l’esigenza cronica di personale, più del doppio di quelle previste, attraverso lo scorrimento della graduatoria. La tensione tra vincitori e idonei del concorso, a detta dell’Ordine degli infermieri è altissima. “La Regione – scrive l’Ordine degl infermieri - “contra legem” stravolge le regole del concorso indicate dal bando pubblico che, di fatto, con le decisioni adottate smentisce la narrazione pubblica sull’utilizzo della graduatoria del concorso resa dal presidente Emiliano. Il concorso unico regionale per 566 posti di Infermieri, che si accompagna alla selezione per titoli per ulteriori 566 posti di Infermieri per mobilità- continua la nota dell’ordine-  nelle sue regole di scorrimento della graduatoria per le opzioni di assegnazioni di Infermieri nelle aziende sanitarie patrocinanti viene stravolto”. Di fatto non sarebbero più rispettate le indicazioni dello scorrimento della graduatoria- concludono gli infermieri- lasciando nell’incertezza gli idonei del concorso e i vincitori per quanto riguarda la sede lavorativa”.

 

Aggiornamenti e notizie