INCIDENTI DOMENICA: ARRESTATI DUE GIOVANI DI MANDURIA

Autore Redazione Canale 7 | mer, 23 ago 2017 | 1862 viste | Incidenti-Monopoli-Andria Arresti

Operazione della Polizia di Monopoli dopo la rissa tra i tifosi

Nella giornata di ieri, a Manduria, la Polizia di Stato, in particolare i poliziotti del Commissariato di P.S. di Monopoli, ha tratto in arresto due uomini, SCOZZI Tommasino, classe 1980, resosi responsabile dei reati di lesioni personali e rissa e PARATO Lucio Annibale, classe 1985, entrambi residenti a Manduria, con a carico numerosi precedenti penali e di polizia, ambedue inottemperanti alle prescrizioni del DASPO.

 

Nello specifico, la scorsa domenica, al termine della disputa calcistica “Monopoli – Andria”, tenutasi allo stadio di Monopoli, ci sono stati tafferugli della tifoseria del Monopoli, nella zona dello stadio antistante l’uscita del settore “Curva”.

A seguito di attività info-investigativa, la ricostruzione dei fatti operata dagli agenti del locale Commissariato di P.S., ha permesso di individuare nello SCOZZI il giovane simpatizzante del gruppo ‘Ultras 1993’ che con un pugno sferrato in viso ha cagionato la rottura del setto nasale ad un altro giovane tifoso. Lo SCOZZI, identificato con certezza anche grazie alle immagini della video sorveglianza, oltre ad avere a carico numerosi precedenti penali e di polizia, è risultato colpito da DASPO del Questore di Taranto con scadenza nell’anno 2020; veniva eseguito a suo carico arresto in flagranza differita come previsto della normativa vigente, nei termini delle 48 ore previste. Lo SCOZZI risponde inoltre di lesioni personali gravi e rissa.

 

Dagli accertamenti è risultato inoltre che un altro tifoso, tale PARATO Lucio Annibale, classe 1985, anch’egli colpito da DASPO con scadenza 2021 ed è entrato allo stadio alterando la propria data di nascita, al pari dello SCOZZI.

L’attività è stata eseguita in stretta collaborazione con il personale del Commissariato di P.S. di Manduria.

I due arrestati alla fine degli atti di rito, sono stati associati presso la Casa circondariale di Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Gli investigatori del Commissariato di Monopoli proseguono incessante l’attività investigativa finalizzata ad individuare gli ulteriori rissanti coinvolti nel frangente.

Aggiornamenti e notizie