Entra in reparto Covid per visitare il padre travestito da infermiere: denunciato 36enne fasanese

Autore Redazione Canale 7 | Wed, 14 Apr 2021 | 929 viste | Ostuni Covid Denuncia Carabinieri

L'episodio è accaduto nell'ospedale di Ostuni: l'uomo multato anche per una serie di violazioni alle norme anti-Covid

OSTUNI - È entrato arbitrariamente nel Reparto “Covid-19” dell’Ospedale di Ostuni per accertarsi delle condizioni di salute del padre, e subito dopo si è allontanato senza adottare alcuna cautela di prevenzione del virus. I Carabinieri della Stazione della Città Bianca hanno denunciato un 36enne fasanese, per “diffusione di una malattia infettiva” e “interruzione di un pubblico servizio”. In particolare, il 36enne, indossando una tuta da lavoro usa e getta, dei copri calzari improvvisati e una mascherina del tipo ffp2, si è introdotto nel Reparto “Covid-19” del locale Ospedale, dove si trovava ricoverato il proprio genitore, per assicurarsi personalmente delle sue condizioni di salute. Il personale addetto alla vigilanza del nosocomio è riuscito a bloccarlo dopo che si era allontanato dal Reparto senza adottare alcuna cautela per prevenire la diffusione del virus e l’episodio ha distolto, dai loro compiti, diversi medici del reparto, tanto da causare il tardo soccorso dell’anziano. Nella stessa circostanza, i militari hanno sanzionato amministrativamente il responsabile, per il mancato rispetto delle norme di contenimento del Covid-19 essendosi spostato senza giustificato motivo, con l’auto da Fasano a Ostuni, in zona dichiarata rossa avendo, tra l’altro, reiterato la stessa violazione già commessa in precedenza. Per lo stato di cose, il 36enne è stato sottoposto a quarantena domiciliare su disposizione del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Brindisi, attivato dai Carabinieri.

Aggiornamenti e notizie