Elezioni Politiche 2018: gli eletti in Puglia col proporzionale

Autore Redazione Canale 7 | mar, 06 mar 2018 | 837 viste | Elezioni-Politiche-2018 Politica Attualità

Ufficializzati gli eletti alla Camera e al Senato con proporzionale. Tra soddisfatti e molti delusi, anche qui en plein del Movimento 5 Stelle

 


Con gli eletti attraverso il borsino del proporzionale, cala il sipario aritmetico sulle Politiche del 4 marzo 2018. In Puglia,  dopo lo strike dei collegi uninominali, 24 su 24, il Movimento 5 Stelle porta alla Camera dei Deputati altri 12 esponenti: Giuseppe Brescia, Angela Masi, Davide Galantino, Diego De Lorenzis, Veronica Giannone, Leonardo Donno, Giuseppe L'Abbate, Alessandra Ermellino, Giovanni Vianello, Marialuisa Faro, Giorgio Lovecchio e Francesca Troiano. Quest’ultima giunge a Montecitorio  al posto di Giuseppe D'Ambrosio, che era già stato eletto con l’uninominale.  Per quanto riguarda Forza Italia, promossi in sei: Francesco Paolo Sisto, Elvira Savino, Elio Vito, Mauro D'Attis, Vincenza Labriola, Annaelsa Tartaglione. Grande escluso tra gli azzurri, l’ex sottosegretario, Massimo Cassano. Nel martoriato Partito Democratico, promossi solo i capilista: il segretario regionale, Marco Lacarra, Francesco Boccia, Ubaldo Pagano e Michele Bordo. Per la Lega di Salvini due promossi: Rossano Sasso e Anna Rita Tateo. Per Fratelli d'Italia entra alla Camera il coordinatore regionale del partito della Meloni, Marcello Gemmato. Per Liberi e Uguali viene eletta Rossella Muroni, mentre rimane clamorosamente fuori, Michele Laforgia. Per quanto riguarda il Senato, se eletti M5s: Alfonso Ciampolillo, Gisella Naturale, Vincenzo Garruti, Maurizio Buccarella, Daniela Donno e Cataldo Mininno. Quest’ultimo subentra a Barbara Lezzi già eletta con l'uninominale. Forza Italia ne promuove tre: Dario Damiani, il coordinatore regionale, Luigi Vitali e Michele Boccardi. Per il PD ce la fanno in due: Assuntela Messina e Dario Stefano. Infine per la Lega, Roberto Marti.


Aggiornamenti e notizie