Dipendenti Regione Puglia: Il sindacato unitario contro Emiliano

Autore Gianni Catucci | ven, 26 mag 2017 | 1595 viste | Rsu-Puglia Regione-Puglia Sindacati

Sindacati unitario rappresentante dei dipendenti regionali in agitazione. Da due anni attendono invano un incontro col governo per ragionare dei tanti problemi irrisolti del personale Oggi conferenza stampa del RSU

 

( Da comunicato)  - A due anni dall'insediamento della giunta Emiliano, la delegazione trattante delle Rappresentanze Sindacali Unitarie del personale della Regione Puglia non è stata ancora convocata. Da parte dell'Amministrazione regionale non c'è alcuna apertura democratica: condizione, questa, che ha determinato una crescita esponenziale della conflittualità, impossibile da sostenere oltre. È per questo motivo che la RSU dei lavoratori si è riunita in assemblea oggi venerdì 26 maggio, presso l'Assessorato al Personale, in Via Celso Ulpiani a Bari, per discutere delle modalità di attuazione della vertenza in atto: il faticoso passaggio da GAIA a MAIA, la condizione di marginalità che vivono gli uffici periferici, il fondo del salario accessorio a rischio, il personale ex province alla sezione vigilanza, cultura turismo e formazione, il piano assunzionale, la stabilizzazione dei precari, lo scorrimento delle graduatorie cat. A-B e B-C e le progressioni orizzontali. L'assemblea è stata preceduta da una conferenza stampa per comunicare le motivazioni di allarme che mettono a serio rischio tutti i servizi prestati.


Aggiornamenti e notizie