Corsetti ( Coldiretti Puglia): proteggiamo il Made in Italy e l'agricoltura pugliese

Autore Gianni Catucci | gio, 13 lug 2017 | 627 viste | Coldiretti-Puglia Angelo-Corsetti Agricoltura

Da Coldiretti Puglia ribadito il no all’ azzerramento di dazi e controlli. Sollecitato un pronto ravvedimento a livello parlamentare, affinchè che non avvii la deregulation destinata a cancellare il Made in Italy, mettendo in ginocchio l’agricoltura nazionale e in particolare quella pugliese.


"Così si uccide il Meridione”, “Non svendiamo i nostri marchi storici”, “#stopCETA per salvare il Made in Italy”, sono gli slogan delle centinaia di agricoltori pugliesi, allevatori, oltre a consumatori, sindacalisti, ambientalisti, rappresentanti della società civile e cittadini, intenzionati a  fermare il trattato di libero scambio con il Canada, che per la prima volta nella storia dell’Unione Europea accorda a livello internazionale il via libera alle imitazioni dei nostri prodotti più tipici e spalanca le porte all’invasione di grano duro e a ingenti quantitativi di carne a dazio zero.  L’iniziativa è della Coldiretti, insieme a un'inedita e importante alleanza con altre organizzazioni tra cui Cgil, Arci, Adusbef, Movimento Consumatori, Legambiente, Greenpeace,  Federconsumatori.  Si chiede di procedere ad una discussione approfondita in Parlamento, prima di assumere una decisione di ratifica che porterebbe ad un'indiscriminata liberalizzazione e deregolamentazione degli scambi, con una vera e propria svendita del Made in Italy. Un Trattato che, denuncia la Coldiretti, spalanca le porte all’invasione dal paese nordamericano di grano,  nel 2017 si avvia un aumento del 15% dell’importazione, una delle produzioni simbolo della Puglia e che prevede anche il via libera all’importazione a dazio zero per circa 75.000 tonnellate di carni suine e 50.000 tonnellate di carne di manzo dal Canada, dove vengono utilizzati ormoni per l’accrescimento, vietati in Italia. Questi aspetti sono stati denunciati dal direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti.

Aggiornamenti e notizie