Coronavirus Monopoli - Il sindaco Annese su restrizioni prorogate fino al 3 maggio

Autore Redazione Canale 7 | Fri, 10 Apr 2020 | 1517 viste | Coronavirus Monopoli Sindaco-Annese Attualità

Stasera dal suo profilo Facebook. 

Il governo centrale ha prorogato al 3 maggio le misure restrittive in vigore.

È la prima volta che viene emanato un decreto per una durata così lunga, il tutto trova la sua ragione nel periodo che ci aspetta fatto da tante festività e ponti che sarebbero diventati pericolosi in termini di contagio.

Esiste però la possibilità di modificare il tutto, ove si dovessero registrare variazioni dal punto di vista sanitario.

Riapriranno sicuramente da martedì cartolibrerie, librerie e negozi per neonati e bambini.

Stanno lavorando per preparare il passaggio alla fase 2 durante la quale riprenderemo lentamente le attività ma convivendo col virus perché purtroppo non sparirà facilmente.

Ora attendo di leggere il contenuto del decreto con l’unica certezza che la nostra vita, dopo il coronavirus, sarà diversa.

Volevo fare con voi il punto della situazione sui nostri concittadini affetti da coronavirus.

Le condizioni per tutti i pazienti sono abbastanza stabili, qualcuno ha bisogno di ancora un po’ di tempo per recuperare, a tutti loro va il nostro in bocca al lupo!

Alle famiglie che vivranno la Pasqua lontane dai loro cari, va il mio abbraccio forte affinché possano vivere questo momento con dispiacere ma con la speranza che presto questo incubo finirà.

Questa sera il territorio extraurbano sarà interessato dalla disinfezione delle strade ad opera della Coldiretti.

Li ringrazio formalmente per aver messo a disposizione mezzi e uomini per compiere questa attività importante per la nostra città.

Ieri il Presidente Emiliano ha firmato un ordinanza in cui ha disposto la chiusura delle attività domenica e lunedì.

Sapete tutti che ne avevo già firmato una per la nostra città, domani però ne firmerò una integrativa nella quale, per uniformare la città di Monopoli con il resto della Regione Puglia, consentiró l’apertura alle edicole e ai tabaccai per i giorni di Pasqua e pasquetta.

Stasera pensavo un po’ a quello che stiamo vivendo, a questa esperienza così particolare, pensavo al percorso della Passione e poi della resurrezione.

Ed ho rivisto un po’ il nostro di percorso, stiamo vivendo la nostra via crucis, dura, intensa, impegnativa ma ci sarà anche per noi la Pasqua e risorgeremo più belli e più forti di prima”.

 

Aggiornamenti e notizie