Condotte illegali e il giudice gli sospende i benefici: torna in carcere 36enne di Monopoli

Autore Redazione Canale 7 | gio, 10 mag 2018 | 1115 viste | Monopoli Arresto Pena Sospensione Polizia

L'uomo, condannato per diversi reati, aveva usufruito della sospensione della pena ora revocata

MONOPOLI -  La costante attività svolta dal Commissariato di P.S. di Monopoli nel settore delle misure di prevenzione ha consentito di effettuare un esecuzione dell’ordine di carcerazione a carico di un pregiudicato, Giuseppe Tauro di 36 anni. Lo stesso, già condannato per numerosi reati nel passato e in particolare anche per lesioni gravi, doveva scontare una pena definitiva di un anno, 7 mesi e 28 giorni per un episodio ormai risalente al 2011. Nonostante avesse beneficiato delle sospensione condizionale della pena e a seguito della condanna anche della successiva revoca dell’ordine di esecuzione della pena definitiva, non aveva interrotto le sue condotte illegali.


A seguito della segnalazione della Polizia di Stato di Monopoli, nell’ambito della intensificazione delle attività svolte nello specifico campo delle misure di prevenzione, il Tribunale di Sorveglianza di Lecce prima e l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Brindisi hanno deciso che non risultava meritevole di alcuna misura alternativa alla detenzione e per cui il monopolitano, rintracciato dopo le ricerche nella contrada S. Vincenzo, è stato portato in carcere per l’espiazione della pena definitiva.

Aggiornamenti e notizie