Coldiretti Puglia: escalation influenza anche per scarso uso prodotti agroalimentari

Autore Gianni Catucci | Wed, 17 Jan 2018 | 836 viste | Coldiretti-Puglia Influenza Attualità

L’incidenza della patologia è agevolata,  secondo Coldiretti Puglia, e soprattutto nei bambini, dal basso consumo di frutta, ortaggi e prodotti lattiero caseari

Nella prima settimana di gennaio i casi influenzali in Puglia si moltiplicati in modo esponenziale - segnala Coldiretti Puglia –  Particolarmente grave la situazione tra i bambini al di sotto dei 5 anni con una incidenza dei casi pari al 40,67% ogni mille assistiti e del 21,39% tra 5 e 14 anni. “In quasi un caso su quattro i bambini  – denuncia Coldiretti  - non consumano ortofrutta a tavola almeno una volta al giorno. Oltre a frutta, specie agrumi, a verdura ricca di antiossidanti nella dieta per sconfiggere l'influenza non devono mancare latte, uova e alimenti ricchi di elementi probiotici quali yogurt e formaggi come il parmigiano e, per alcuni esperti, anche il miele e l'aglio, che contiene una sostanza, l'allicina, particolarmente attiva nella prevenzione. Fondamentale è assumere verdure di stagione, soprattutto quelle ricche di vitamina A (spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti, ottimi anche cipolle e aglio possibilmente crudi per la valenza antibatterica non indifferente) perché danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull'organismo”.


Aggiornamenti e notizie