Coldiretti Puglia: E' allerta siccità

Autore Redazione Canale 7 | mar, 27 giu 2017 | 594 viste | Coldiretti-Puglia Siccità

Allarme siccità di Coldiretti Puglia. In 24 ore  – 1,9mln metri cubi d’acqua negli invasi di approvvigionamento idrico della regione. A giugno in Puglia preoccupante flessione  del dato delle piogge ( -76% )


( Da comunicato) - In 24 ore il livello dell’acqua negli invasi di Occhito, Capacciotti, Capaccio, Osento è sceso di oltre 1,9 milioni di metri d’acqua. Situazione difficile secondo l’elaborazione di Coldiretti Puglia dei dati forniti dal Consorzio di Bonifica della Capitanata, ad oggi il livello di metri cubi d’acqua è pari a 230 milioni di metri cubi d’acqua, contro i 267 dello stesso periodo dell’anno scorso, con un calo di 36,9 milioni.   “La situazione è al momento sotto controllo – dice il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele – e il livello delle dighe è costantemente monitorato dal Consorzio di bonifica della Capitanata. La Puglia è ciclicamente attanagliata dal ‘fenomeno siccità’ che obbliga ad un approccio straordinario, immediato e strutturale. La prolungata e ricorrente siccità mette a rischio gli investimenti avviati per l’annata agraria di ortaggi e frutta. Oltre a provocare un forte abbattimento del reddito delle imprese agricole determina un’elevata perdita di economia indotta. Si registra, infatti, una diminuzione secca delle giornate lavorative offerte dall’agricoltura, ma anche una decisa contrazione della spesa a monte e a valle del settore primario. Gli animali nelle stalle stanno soffrendo, con un calo – per fortuna ancora lieve – della produzione di latte. Per questo, in un quadro pugliese dove l’acqua all’agricoltura viene centellinata, si dovrà a breve – aggiunge Coldiretti Puglia - prevedere l’irrigazione di soccorso per evitare che risultino vanificati gli investimenti avviati per la campagna agraria di ortaggi e frutta. In Puglia, negli ultimi 40 anni, si è assistito ad un effetto desertificazione preoccupante – incalza il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti – e i dati di giugno 2017 confermano il trend allarmante, dato che le piogge sono crollate del 76% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, passando dai 237 millimetri dell’anno scorso ai 57 a giugno 2017 (dati AssoCodiPuglia). Gli effetti sull’agricoltura sono evidenti e preoccupanti, dato che i quantitativi di acqua accumulati negli invasi continuano a registrare una progressiva differenza negativa a causa della drastica diminuzione di piogge”.

Aggiornamenti e notizie