Halloween a casa in sicurezza con zucche e vino novello

Autore Redazione Canale 7 | Sat, 31 Oct 2020 | 203 viste | Coldiretti Puglia Halloween Vino Agricoltura Attualità

Quest’anno, causa emergenza sanitaria, è vietato festeggiare Halloween. Coldiretti Puglia propone zucca e vino novello da consumare tra le mura domestiche in sicurezza.

L’emergenza Covid azzera feste e assembramenti. In particolare disposizioni rigide e annullamento della festa di Halloween. Coldiretti Puglia, per l’occsione, propone il trasferimento da vie e piazze in cucina. Protagonista nelle case la zucca anche da esporre dalle finestre e degustazione di gustosi piatti con l’ortaggio più grande del mondo. In questo modo Coldiretti Puglia aiuta grandi e piccoli a trascorrere il weekend in maniera comunque divertente e sicura in famiglia in collaborazione con Campagna Amica. Nonostante il clima anomalo, con il caldo record dell’ottobre in Puglia, la produzione di zucche ha registrato un aumento del 10% in quantità. Il prezzo medio al dettaglio sul territorio nazionale quest’anno va da 1,50 a 2 euro con una crescita negli ultimi giorni, mentre ai produttori agricoli, sottolinea la Coldiretti, vengono pagate fra 30 e 60 centesimi al chilo. Ma questi giorni sono caratterizzati anche da un altro grande prodotto della nostra agricoltura: il vino novello della vendemmia 2020. Un novello di ottima qualità da stappare dal 30 ottobre, in una regione la Puglia che si posiziona al primo posto per la produzione rispetto al sud e alle isole. Coldiretti Puglia stima  che la produzione di novello è di 300mila bottiglie per circa 1,5 milioni di euro di fatturato per il ‘novello’. Un vino che deve vincere la sfida delle misure anti pandemia con bar e ristoranti chiusi alle 18.  Ricordiamo che la legislazione, affinché il vino possa essere chiamato Novello, prevede l'utilizzo obbligatorio a macerazione carbonica per almeno il 30% dell'uva, mentre il restante 70% può essere vinificato con il metodo tradizionale.  “Si tratta di un prodotto che si è imposto per il bouquet aromatico, la trasparenza del colore rosso rubino e la sua leggerezza – sottolinea Coldiretti Puglia - Il comparto, peraltro, grazie agli sforzi delle nostre imprese in termini di investimento teso ad aumentare la qualità del prodotto, ha raggiunto un fatturato consistente anche e soprattutto grazie al positivo riscontro dei giovani e delle donne che ne apprezzano il gusto leggero, la bassa gradazione (11°) ed il prezzo accessibile”.

Aggiornamenti e notizie