ALLARME BOMBA: PRENDE QUOTA L'IPOTESI DI UNO SCHERZO DI PESSIMO GUSTO

Autore Redazione Canale 7 | sab, 26 mag 2018 | 7227 viste | Allarme-Bomba Castello-Conversano

Effettuata una ricognizione all'interno del Castello coordinata dal Comandante Spinelli

AGGIORNAMENTO ORE 14.40

L'Unità Cinofila dei Carabinieri di Modugno ed i Carabinieri di Conversano, coordinati dal Comandante Spinelli, hanno effettuato un giro di ricognizione all'interno del Castello: non è stato trovato nulla, per cui prende sempre più corpo l'ipotesi di uno scherzo di pessimo gusto. Gli artificieri arriveranno da Taranto: l'Unità facente capo a Bari, infatti, era impegnata in un intervento a Foggia dove è stato fatto esplodere un Bancomat. Nel frattempo sono partite le indagini per risalire all'autore, o agli autori, della telefonata: è stata condotta in caserma la dipendente del Castello che ha risposto alla telefonata (la sua testimonianza potrebbe risultare importante per le indagini), mentre gli stessi Carabinieri sono già a lavoro per rintracciare il numero di telefono dal quale è partita la telefonata. Autore che potrebbe avere le ore contate e che potrebbe essere denunciato per procurato allarme

AGGIORNAMENTO ORE 14.10

Da qualche minuto è giunta sul posto l'Unità Cinofila dei Carabinieri da Modugno. Si resta in attesa degli artificieri. Da segnalare che questa mattina, in Villa Garibaldi, è stato udito lo scoppio di un petardo. Ma non c'è alcun collegamento con quanto sta accadendo in questo momento. L'idea degli investigatori è quella di uno scherzo di pessimo gusto,  ma saranno gli artificieri, una volta giunti sul posto, a confermare o meno tale ipotesi

ORE 12.00

Allarme bomba da questa mattina a Conversano. Una telefonata anonima ha annunciato la presenza di un ordigno all'interno del Castello, dove da qualche giorno è in corso la Mostra di Artemisia. La telefonata è stata presa proprio da una dipendente. Sgomberata tutta l'area di Piazza Castello, dove, tra l'altro, sono in corso i festeggiamenti in onore della Madonna della Fonte (proprio questa mattina era prevista le deposizione dei fiori da parte dei bambini delle scuole, interrotta proprio dalla telefonata "minatoria"). La speranza è che si tratti soltanto di uno scherzo idiota. Ora stanno arrivando gli artificieri per la verifica della presenza o meno dell'ordigno

Aggiornamenti e notizie