Agevolazioni in agricoltura: accordo ABI-Confagricoltura Puglia

Autore Redazione Canale 7 | Thu, 18 Jan 2018 10:45 | 1428 viste | Abi Confagricoltura-Puglia Attualità Agricoltura

Proroga al 31 luglio 2018 agevolazioni e finanziamenti.  Il presidente di Confagricoltura Puglia, Rossi: "Sosteniamo le imprese nel rapporto con le banche"


Proroga fino al 31 luglio 2018 per l'Accordo per il Credito 2015 che consente la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate e l'allungamento dei finanziamenti per le Pmi. Lo comunica Abi, sottolineando il lavoro di collaborazione per questo nuovo risultato con Confagricoltura.

In particolare saranno ancora utilizzabili i benefici in tema di sospensione ed allungamento dei finanziamenti a favore delle pmi agricole. Con la firma dell'Addendum di proroga, vengono inoltre confermate le modalità e le condizioni per l'ottenimento delle misure di sospensione e allungamento dei finanziamenti. 

Le operazioni di sospensione dei finanziamenti, permettono dunque di sospendere per 12 mesi il pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti a medio-lungo termine, anche se agevolati o perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie e di sospendere per 12 o per 6 mesi il pagamento della quota capitale implicita nei canoni di operazioni di leasing rispettivamente "immobiliare" ovvero "mobiliare".

Le operazioni di allungamento dei finanziamenti permettono di allungare della durata dei mutui; allungare a 270 giorni le scadenza dei crediti a breve termine; allungare per massimo 120 giorni le scadenza del credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB, perfezionato con o senza cambiali.

"Siamo in una fase molto delicata della vita delle aziende agricole - spiega Donato Rossi, presidente di Confagricoltura Puglia - Le numerose situazioni avverse che negli ultimi mesi abbiamo registrato, non ultima l'incredibile crisi idrica del 2017 ha mandato fuori controllo i conti di tantissime aziende, altrimenti sane e capaci di relazionarsi in modo positivo con le banche. A questo si aggiungono i ritardi accumulati sul Psr, in particolare sulle misure a superficie, biologico e integrato, per le quali le aziende hanno assunto impegni con gli istituti di credito". Per questo, aggiunge Rossi, "l'opera di mediazione di Confagricoltura è fondamentale per gli associati, in quanto permette di rendere più agevoli anche in questa fase critica i rapporti fra le aziende e gli istituti di credito".

Da marzo 2015 a novembre 2017, secondo i dati più recenti del monitoraggio periodico, "sono state accolte 17.787 domande di sospensione del pagamento delle rate per un controvalore complessivo di debito residuo pari a 5,1 miliardi di euro e una maggior liquidità a disposizione delle imprese di 656 milioni". Sono state accolte, inoltre, 8.202 domande di allungamento del piano di ammortamento, pari a 1,6 miliardi di debito residuo.

"In particolare in Puglia - spiega il presidente Rossi - la sottoscriz


Aggiornamenti e notizie