A Monopoli PhEST - See Beyond the Sea “Religioni e Miti”

Autore Redazione Canale 7 | gio, 05 set 2019 | 400 viste | Monopoli Regione-Puglia Phest Cultura Eventi

Venerdì 6 settembre l'inaugurazione a Palazzo Palmieri ( ore 19.30). L'evento resterà aperto sino al 3 novembre. Oggi la presentazione a Bari. 

Cristianesimo, Islam, Induismo, religione tradizionale cinese e religioni africane, Buddhismo, Sikhismo, Spiritismo, Ebraismo sono solo alcune delle religioni diffuse nel mondo. E poi i non credenti, laici, atei, irreligiosi, agnostici. E chi fa della religione uno strumento di potere e controllo, o motivo di guerra. O chi elegge “nuovi dei” nella vita quotidiana.

 

si propone anche quest’anno come qualcosa di più di un semplice festival di fotografia, ovvero come momento di provocazione e confronto, in grado di seguire le rivoluzioni culturali e sociali mondiali per aiutare i cittadini del mondo a leggere il passato, e il presente, in modo intelligente e moderno, mantenendo un’autonomia di pensiero e anzi, cercando di costruire insieme il futuro.

 

L’inaugurazione è prevista sabato 6 settembre alle ore 19,30 a Palazzo Palmieri.

 

 

LE NOVITÀ

 

La collaborazione con National Geographic

E poi la collaborazione tra PhEST e National Geographic che offre contenuti della Image Collection. Nelle sale del Castello Carlo V sarà infatti possibile ammirare “Seeing Mary”, una mostra fotografica composta da 30 potenti immagini relative alle apparizioni mondiali della Vergine Maria negli anni. La mostra rivela come persone da culture e luoghi diversi – Polonia, Messico, Francia, Ruanda, Egitto – condividono magari poco, ma sicuramente la fiducia nel fatto che Maria offre loro sostegno, approvazione e attenzione.

Si consolida inoltre la partnership di PhEST con PHmuseum. PhEST ospiterà nei suoi spazi la vincitrice del premio annuale di fotografia New Generation 2019 del PHmuseum, Liza Ambrossio con il suo The Rage of Devotion, storie familiari di donne e stregoneria in Messico.

 

La partnership con Trenitalia

 

La partnership con Sky Arte

attraverso una straordinaria selezione di opere d'arte e immagini storiche, la voce di Greenaway indaga la vita di Lutero e le sue contraddizioni, suggerendo un curioso parallelismo fra l'invenzione della stampa (fondamentale alla diffusione del messaggio di Lutero) e la recente rivoluzione digitale.

 

IL PROGETTO SPECIALE

PhEST si propone ancora una volta dunque come una mostra che è un insieme di mostre, con autori diversi sapientemente accostati dalla sensibilità artistica degli organizzatori. Immancabile ovviamente il progetto speciale site specific Terra di Santi commissionato quest’anno a Sanne De Wilde, fotografa fiamminga, neovincitrice del World Press Photo per il suo progetto “Land of Ibeji” (La terra di Ibeji ndt) in collaborazione con la fotografa di Noor Benedicte Kurzen. Sanne in residenza artistica in Puglia, ospitata da Palazzo Fizzarotti, dal 13 al 23 agosto ha scattato foto in alcune delle più suggestive feste religiose pugliesi con l’obiettivo di restituire alla nostra regione, ai suoi abitanti e ai numerosissimi turisti che sempre più la scelgono come meta delle loro vacanze, l’idea di quello che la fede e le feste religiose rappresentano ancora oggi, tra legami con il passato e sguardo rivolto al futuro.

Perché la cifra di PhEST è quella di interrogare e produrre riflessioni, costruendo lo sviluppo della terra che lo ispira e che lo ospita, di entrare in connessione con il territorio e con i suoi cittadini per scoprirne l'essenza e valorizzarla di anno in anno.

 

LE ALTRE MOSTRE

 

GLI EVENTI DELLE GIORNATE INAUGURALI

Tra gli eventi annunciati nelle giornate inaugurali, il 7 settembre ci sarà il concerto gratuito dei C’mon Tigre in Largo Castello a Monopoli dove a farla da padroni saranno le sonorità Mediterranee contaminate da jazz, afrobeat, funk ed elettronica (scheda in allegato 1). Sempre il 7 e l’8 settembre PhEST propone e ospita il progetto “Madonnari”. Tre artisti di strada, così chiamati dalle immagini, soprattutto sacre e principalmente Madonne, che sono soliti disegnare per strada saranno ospiti in residenza artistica da Masseria Torre Coccaro, che anche quest’anno sostiene l’intero PhEST, per raggiungere Monopoli realizzare le loro opere a tema “Religioni e Miti” sul lungomare. Si tratta dell’argentino di fama internazionale Eduardo Relero, Tony Cuboliquido e il barese Silvio Paradiso che eseguiranno i loro disegni con gesso, gessetti o altro materiale povero.

museum), Maysa Moroni (Internazionale), Katrin Iwanczuk (Laica Magazine), Giulia Ticozzi (Repubblica) e Sara Guerrini (Freelance). Per partecipare basta presentarsi mezz'ora prima dell'inizio delle letture e iscriversi. Non sono consentite prenotazioni in anticipo.  Sabato 7 settembre si comincia alle 15.00 e si finisce alle 18.00. Domenica 8 invece l’appuntamento è dalle 10.00 alle 13.00.

 

Informazioni utili

APERTURA AL PUBBLICO

Dal 6 al 30 settembre

Dalle ore 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 20

 

Dal 1° ottobre al 3 novembre

Dalle ore 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 19

 

Chiuso il lunedì

 

INGRESSO A TUTTE LE MOSTRE

valido fino al 3 novembre 2019

 

INTERO 8€

RIDOTTO* 5€

 

*RIDUZIONE VALIDA PER

Possessori di biglietto Trenitalia per Monopoli, Gruppi di 10 persone paganti, studenti, soci FIAF, partecipanti alla call #tagyourgod, residenti del Comune di Monopoli

 

)

3€ per studente incluso visita guidata

 

INGRESSO GRATUITO

)

 

ACCESSIBILITÀ

Non tutte le location del festival sono accessibili a persone con ridotta mobilità.

 

Con il sostegno di

Patrocini

Masseria Torre Coccaro, Tormaresca

 

National Geographic, Museo Nazionale di Fotografia Marubi, FIAF, LensCulture, Circulations(s), PHmuseum

 

Media Partner

Sky Arte HD

 

Partner

Palazzo Fizzarotti, Scuola di Fotografia SpazioTempo, Kublaiklan, Dirockato, Kambusa, Scuola napoletana dei Madonnari, Trenitalia, Acqua Orsini

 

  

Aggiornamenti e notizie