Per le temperature primaverili in Puglia ci sono già mandorli in fiore

Autore Gianni Catucci | Thu, 01 Feb 2018 | 890 viste | Coldiretti-Puglia Agricoltura Clima Attualità

Coldiretti Puglia è allarmata perchè le colture rischiano di incappare nelle gelate, visto che l'inverno è ancora imperante


Paesaggio primaverile in Puglia, con alberi di mandorlo in fiore e gemme di albicocchi e peschi che si stanno già dischiudendo, secondo le rilevazioni dei tecnici di Coldiretti Puglia. "Oltre ai mandorli già in fiore, se dovessero perdurare le attuali temperature minime troppo alte per la media stagionale e il caldo anomalo – dice la Coldiretti regionale - il rischio è che vigne, ciliegi e altri alberi da frutto, impossibilitati a vivere appieno la fase di quiescenza, subirebbero un 'risveglio' anticipato, con fioriture anomale già a febbraio"."A nulla vale più - aggiunge Coldiretti regionale - la programmazione degli orticoltori che in Puglia raccolgono broccoli, cavoli, sedano, prezzemolo, finocchi, cicorie, bietole, tutti maturati contemporaneamente per le temperature primaverili. Con la natura sconvolta a preoccupare è il possibile prossimo ed improvviso abbassamento della temperatura sulle piante in fiore con effetti disastrosi sulla raccolta dei frutti primaverile ed estiva". "In Puglia ieri mancavano all'appello – conclude Coldiretti Puglia - oltre 191 milioni di metri cubi d'acqua nei 4 invasi foggiani di Occhito, Capaccio, Osento e Capacciotti e ciò preoccupa molto rispetto alla stagione estiva”.

Aggiornamenti e notizie