Stimolare la ricerca per gli studenti delle superiori

Autore Gianni Catucci | ven, 17 mar 2017 | 536 viste | Uniba Ricerca-Scientifica

A Bari l'evento europeo Unistem Day nona edizione di divulgazione della ricerca sperimentale per studenti delle scuole superiori.


( Da comunicato) - Oggi a Bari l’evento europeo UNISTEM DAY, giunto alla sua nona edizione. La giornata di divulgazione della ricerca sperimentale è rivolta interamente agli studenti delle scuole superiori e vuole essere motivo di coinvolgimento, ispirazione e, perché no, divertimento. 75 Atenei ed Istituti di ricerca in 7 paesi europei per un totale previsto di più di 27.000 studenti, che parteciperanno a seminari, discussioni, tavole rotonde e attività di laboratorio, diventando i protagonisti di una giornata interamente dedicata alla scienza. Tra i temi di quest’anno: il diritto alla libertà di ricerca, le ultime scoperte nel campo delle cellule staminali e come imparare a riconoscere una bufala scientifica. I paesi già coinvolti, Italia, Danimarca, Germania, Spagna, Serbia e Svezia, danno il benvenuto ai colleghi dell’Ungheria che per la prima volta partecipano all’iniziativa. 


L’evento barese, organizzato dal Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica dell’Università di Bari in collaborazione con l’Istituto di Biomembrane e Bioenergetica del CNR (CNR-IBBE), si è svolto presso il Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo e ha visto la partecipazione dei Direttori delle due strutture Maria Svelto e Graziano Pesole, di.Maria Grano, docente di Istologia presso il Dipartimento dell’Emergenza e dei Trapianti d’Organi  dell’Università di Bari  e di Fabio Benfenati, Direttore del dell’Istituto Italiano di Tecnologia e professore di Neurofisiologia presso l’università di Genova . I relatoriaccompagneranno gli studenti nel lungo e affascinante viaggio della ricerca toccando diversi ambiti scientifico-disciplinari: dalla rivoluzione genomica con il suo impatto sulla medicina di precisione, alla ricerca di base e clinica sull’attività fisica e i suoi effetti sulla rigenerazione ossea, alle nuove prospettive per la cura delle malattie del sistema nervoso.

 

Unistem Day 2017 è dedicato al dr. Ahmadreza Djalali, ricercatore iraniano esperto di medicina dei disastri e internazionalmente stimato, detenuto da quasi un anno dal Governo iraniano, senza che sia iniziato alcun processo. Nel chiedere la liberazione del dottor Djalali si condividerà la riflessione con gli studenti coinvolti su come la libertà di studio e di ricerca sia un valore civile fondamentale. Tutelarlo con azioni concrete è indispensabile al funzionamento degli stati democratici. Sulla scia del messaggio della precedente edizione “Siate forti nel ponderare, fermi nel criticare, indisponibili a mentire, sempre”, si ribadisce il valore storico del concetto di libera scienza, necessario per il continuo miglioramento della condizione umana.

L’

Aggiornamenti e notizie