Serie D: Fasano-Cerignola 2-1

Autore Redazione Canale 7 | mer, 14 nov 2018 | 374 viste | Fasano-Calcio Cerignola-Calcio Serie-D Calcio Sport

Il Fasano batte il Cerignola al Curlo nel turno infrasettimanale di serie D. Differitaa  Canale7 alle ore 21.00

Us Città di Fasano – Audace Cerignola 2-1

Reti: 5’ Nadarevic (F), 53’ Longo (C), 75’ Montaldi su rig. (F)

Us Città di Fasano: Guarnieri, Mambella, Diop, Cobo, Rullo, Colombatti, Forbes (95’ Serri), Ganci (79’ Lanzillotta), Nadarevic, Tuttisanti (61’ Bernardini), Montaldi. A disp.: Suma, Anglani, Trinchera, Zizzi, Giannotti, Formuso. All. Giuseppe Laterza

Audace Cerignola: Abagnale, Cascione (61’ Tedone), L. Russo, De Cristofaro, Abruzzese, Pollidori, Longo, A. Esposito (77’ Marotta), Foggia, V. Esposito (1’ st Loiodice), Siclari (1’ st. Lattanzio). A disp.: Vassallo, Ujka, Matere, Di Cecco, S. Russo. All. Dino Bitetto

Arbitro: Zucchetti di Foligno

Note: ammoniti Cascione (C), Pollidori (C), Montaldi (F), Mambella (F), Abbruzzese (C), A. Esposito (C), Cobo (F), Lattanzio (

( Alfonso Spagnulo) - FASANO - Il Fasano batte il Cerignola al termine di una gara maschia che ha visto gli ospiti poco incisivi nel primo tempo e imprecisi nella ripresa. Una sfida ostica per i ragazzi del tecnico Giuseppe Laterza reduci dal pesante scivolone di Gragnano che si trovano di fronte un avversario attrezzato per il salto di categoria, potendo contare su un organico di prima scelta. L’Audace Cerignola di Dino Bitetto arriva all’appuntamento del “Curlo” con un filotto di sei risultati utili consecutivi: quattro vittorie e due pareggi. Il tecnico Laterza deve fare a meno degli infortunati Corvino e Pugliese e allora opta per Forbes sugli esterni e il debuttante Marbella sulla linea difensiva. In avanti il rientrante Montaldi e Nadarevic. Sul fronte Cerignola Bitetto non può fare affidamento sul centrocampista Carannante, appiedato dal giudice sportivo, al suo posto De Cristofaro. Modulo tattico 4-4-2.

La partita. Pronti via e il Fasano passa: corre il 5’ quando Forbes si invola sulla destra e mette in mezzo, Montaldi prima svirgola poi fa partire un tiro che si stampa sulla traversa, palla nuovamente in campo e Nadarevic è il più lesto a metterla dentro. Palla al centro e il Cerignola si rende pericoloso con Alessio Esposito che però calcia alto. Il Fasano controlla bene la gara mettendo in apprensione gli ospiti soprattutto sulle corsie esterne. Il Cerignola non trova spazio anche perché c’è un evidente distacco tra mediana e attacco. Al 35’ ci prova ancora Esposito dalla distanza ma Guarnieri è attento. L’ultima emozione del primo tempo arriva al 39’ quando su angolo di Nadarevic Montaldi calcia fuori.

La ripresa vede subito due novità in casa Cerignola:  fuori Vittorio Esposito e Siclari dentro Loiodice e Lattanzio. Il Cerignola cambia passo e al 2’, su azione d’angolo, ci prova con poca fortuna De Cristofaro. Al 7’ bella azione Nadarevic-Forbes con il numero sette del Fasano che pecca d’altruismo e invece di calciare in porta preferisce mettere in mezzo con l’azione che sfuma. Sulla ripartenza arriva il pari del Cerignola: è Longo a mettere dentro di testa su cross di Cascione. Al 12’ è Montaldi a provarci da fuori con la palla che sfiora il palo. Alla mezz’ora l’episodio che decide la partita: Abruzzese mette giù Montaldi e l’arbitro assegna il calcio di rigore che lo stesso argentino realizza nel tripudio della tifoseria di casa. Gli ospiti si buttano in avanti e al 39’ hanno l’occasione per tornare in parità: cross di Loiodice, sponda di Lattanzio e girata al volo di Foggia che si stampa sul palo a Guarnieri battuto. Nei minuti finali inutile arrembaggio ospite. Il Fasano fa buona guardia e porta a casa tre punti importanti.

 

 


Aggiornamenti e notizie