Provvedimenti da attuare per le gelate d'inizio anno

Autore Redazione Canale 7 | ven, 12 ott 2018 | 273 viste | Confagricoltura Bari Gelate Olivicoltura Agricoltura Attualità

Un convegno di Confagricoltura Bari

Nell’ultima assemblea di Confagricoltura Bari è stato affrontato, fra gli altri, il problema della gelata d’inizio anno che ha violentemente inciso sulla produzione olivicola delle provincie Bari e Bat e sul sud-foggiano.  Le questioni tecniche sono state affrontate dal vicedirettore Gianni Porcelli che ha illustrato le dinamiche sviluppatesi dall’accadimento calamitoso ad oggi e che ancora non vedono risposte chiare ed appropriate. E’ stato tuttavia ribadito che Confagricoltura Bari non intende colpevolizzare alcuno, in particolar modo la Regione Puglia, per i ritardi registrati nell’invio al Ministero della proposta di declaratoria. E’ stata operata, infatti, una disamina del percorso normativo, ed è stato dimostrato che i riferimenti temporali previsti dallo stesso dovevano essere necessariamente superati, senza alcun dolo, in quanto il danno poteva essere rilevato solo nella fase fenologica di eventuale avvenuta allegagione del prodotto (maggio-giugno), come, del resto, ha fatto la Regione Puglia.  Confagricoltura Bari è stata al fianco della pubblica amministrazione, in questa come in altre vicende, al solo fine di tutelare gli interessi dei propri associati, molti dei quali violentemente colpiti dall’epocale gelata senza, naturalmente, sostituirsi ai ruoli dei funzionari preposti ma utilizzando lo sprone del proprio ruolo sindacale. Il mondo Confagricolo auspica che il percorso di condivisione, fin  qui intrapreso, porti al più presto all’emanazione della declaratoria sulla questione, senza la quale sarebbe incalcolabile il danno che incolpevolmente subirebbero le aziende olivicole.

Aggiornamenti e notizie