Protesta Falzarano: oggi assemblea sindacale

Autore Gianni Catucci | sab, 17 feb 2018 | 486 viste | Monopoli Lavoratori-Falzarano Amministrazione-Comunale Ecologia-Falzarano Ecologia Attualità

Dopo lo sciopero di ieri, stamattina assemblea dei lavoratori che protestano per il ritardo degi stipendi

Oggi secondo giorno di agitazione per i lavoratori dell’Ecologia Falzarano, azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Monopoli. Dopo lo sciopero  di ieri, con manifestazione sotto Palazzo di Città, questa mattina assemblea sindacale.  La motivazioni della protesta sono: i ritardi continui nel pagamento degli stipendi, situazione precaria di attrezzature e stato inefficiente dei mezzi. Ieri pomeriggio in città, nonostante gli appelli ai cittadini dell’amministrazione comunale a limitare il conferimento nei cassonetti, nelle diverse aree in cui non si effettua il porta a porta della differenziata, già dalla mattina si era registrato un notevole accumulo di rifiuti. In nottata e nelle prime ore della giornata odierna, il primo turno degli operatori ecologici, ha provveduto alla rimozione dell’enorme ammasso di immondizie che si era prodotto. Il comunicato della civica amministrazione  aveva annunciato che per i due giorni di agitazione sarebbero stati assicurati solo i servizi essenziali. Una querelle quella dei rifiuti che va avanti a Monopoli già da diverso tempo e che non sembra trovare soluzioni. Sono evidenti ormai i tesi rapporti tra l’ amministrazione comunale e la Falzarano. Tra appelli, richiami, multe, richieste risarcitorie, appare dunque sempre più probabile la prospettiva di una risoluzione anticipata dell’appalto per inadempienze contrattuali. In una puntata di “Perché?”, l’approfondimento di Canale7,  il sindaco Emilio Romani ebbe a sottolineare che “ entro la fine del mese di questo mese di febbraio, come da contratto,  il porta a porta sarebbe stato esteso a tutta la città”. Cosa evidentemente impossibile che possa verificarsi e che lascia immaginare quanto concreta sia a questo punto l’evoluzione negativa della vicenda. Situazione dunque sempre molto critica, sfociata nella protesta di queste ore. Ieri una  cinquantina di lavoratori della Falzarano  si erano recati davanti al Comune per manifestare, ancora una volta, il loro dissenso nei confronti dell’azienda. Una delegazione di lavoratori era stata ricevuta dalla segreteria del sindaco Romani. Il primo cittadino era fuori sede.  L’amministrazione comunale, è stato riferito alla delegazione, sta attivando tutte le necessarie procedure legali possibili. L’amministrazione ha chiesto un incontro con i vertici aziendali. Dopo ciò il governo cittadino convocherà i lavoratori per comunicare l’esito dell’incontro, da cui scaturià il da farsi. Intanto sulla vicenda ritardi nel pagamento degli stipendi, relativamente alle spettanze del mese di gennaio, i lavoratori riuniti oggi in assemblea sindacale precisano, rispetto a voci di stampa diffuse nelle ultime ore, che al momento solo a una trentina di dipendenti sarebbero stati accreditate e spettanze e quindi  non a tutti. Il servizio della raccolta rifiuti, riprenderà regolarmente domani domenica 18 febbraio.


Aggiornamenti e notizie