Infuria la protesta a Fasano: no alla chiusura dell'Umberto I

Autore Antonella Leoci | sab, 04 mar 2017 | 1062 viste | Ospedale Fasano Protesta

In centinaia in Piazza Ciaia per chiedere il ripristino di tutti i reparti.

«Una città senza ospedale è una città senza identità». Infuria la protesta contro il progressivo depotenziamento dell’ospedale di Fasano.

Erano centinaia questa mattina in Piazza Ciaia a Fasano per dire basta agli ennesimi tagli che di fatto rendono la struttura ospedaliera prossima alla chiusura. Striscioni polemici contro il nuovo piano di riordino con la richiesta ben precisa di rendere operativo l'ospedale al di là della realizzazione della nuova struttura che sorgerà tra Monopoli e Fasano.

Una protesta dai toni forti con tanto di ingresso nel palazzo comunale per invocare l’intervento del sindaco. Dure le invettive anche nei suoi riguardi. Il primo cittadino poi si è prestato al dialogo con i presenti nella piazza antistante palazzo di città.

A far capolino in piazza anche il consigliere regionale Pd, Fabiano Amati, sostenitore della nuovo nosocomio dalla prim’ora che nei giorni scorsi aveva parlato del presunto potenziamento del Pronto Soccorso.

 

 


Aggiornamenti e notizie