"Perchè?" riprende con il sindaco Romani

Autore Gianni Catucci | mar, 26 set 2017 | 543 viste | Emilio-Romani Canale7 Monopoli Migranti Sanità Trivelle Attualità Perchè

Migranti, nuovo ospedale e trivelle, ospite il sindaco di Monopoli, Romani. Questi gli argomenti della prima puntata di Perché? alla ripresa dopo la pausa estiva.


Puntata di riapertura di “Perché?”, l’approfondimento della notizia di Canale7, dopo la pausa estiva, ha visto ospite il sindaco di Monopoli, Emilio Romani. Tre gli argomenti affrontati: migranti, nuovo ospedale e trivelle. Sulla questione accoglienza dei migranti, secondo le direttive prefettizie secondo le quali a Monopoli spetterebbero 174 unità, il  primo cittadino ha ribadito la propria posizione, già nota da tempo. Fermo restando il fatto che egli è tenuto all’osservanza di quanto gli viene imposto dagli organi governativi, ha sottolineato che se non ci sono le condizioni strutturali ( contenitori, edifici idonei di proprietà comunale ecc)  per dare seguito alle richieste di accoglienza, come massimo rappresentante della cittadinanza non può dare seguito a richieste di accoglienza. “ Questo non vuol dire che sono contrario all’accoglienza- sottolinea-  ma sono per un aiuto concreto e fattibile, laddove vi siano le condizioni di fattibilità. Abbiamo a che fare con delle persone, dunque degne di rispetto e quindi accolte con umanità  - ha precisato il primo cittadino di Monopoli- Non sono per un’ accoglienza mal fatta come e  avvenuto finora. Tra prima accoglienza, provvisoria e quella definitiva, ha prodotto in 8 -10 anni solo guai e tensioni sociali con la nostra popolazione. Tant’è che lo stesso governo nazionale,  nella persona del ministro Minniti, su questa materia ha cambiato rotta. Non abbiamo strutture nelle quali poter fare ospitalità. Se si parla per esempio della questione Gemini II, peraltro privata- precisa Romani – Avendo appurato con gli organi tecnici che esso non ha i requisiti di legge richiesti,  e visto che tutto deve essere fatto nella legalità che io per primo devo rispettare ad ogni passo che compio, dico con certezza che lì non può essere fatta alcuna accoglienza. Peraltro allo stato attuale non mi risulta che vi siano privati in questo comune che abbiano avanzato richiesta”. Sulla questione nuovo ospedale il primo cittadino parla di cauto ottimismo. “ Siamo vicini alla pubblicazione del bando di gara – ha detto Romani – Ora, se  tutto procederà senza intoppi e ritardi, mi auguro con la mia amministrazione di poter arrivare  all’aggiudicazione provvisoria. Poi è difficile prevedere cosa accadrà. Perchè tra questo passo e quello successivo dell’affidamento definitivo, ci sono i probabili ricorsi delle ditte escluse. E qui i tempi per la cantierizzazione potrebbero dilatarsi”. Sulla vicenda trivelle e nuove concessioni ministeriali per le ricerche petrolifere davanti alle nostre coste il sindaco di Monopoli è perentorio. “ Nonostante la nostra contrarietà c’è da guardare in faccia i fatti. Il referendum sull’argomento non ha ottenuto il quorum, anche se qui a Monopoli ha avuto successo. Agli italiani non importava dire di no alle trivelle,  e si è dato via libera alle trivelle che stanno per mettere a repentaglio il nostro ecosistema. Non si tratta di salvaguardare lo sviluppo turistico- precisa Romani- questo è un aspetto importante, ma secondario rispetto a quello ambientale. Credo che a questo punto ogni tipo di lotta,  che comunque sosterrò sino all’ultimo- conclude- serva ormai a poco, dopo il danno prodotto dall’esito referendario".


Aggiornamenti e notizie